Stephen Elop riceve 25 milioni di dollari per passare da Nokia a Microsoft

 

Il trasferimento di Stephen Elop da Nokia a Microsoft frutterà all'ex CEO dell'azienda finlandese ben 25 milioni di dollari

Scritto da Simone Ziggiotto il 20/09/13 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2013

 

Il trasferimento di Stephen Elop da Nokia a Microsoft frutterà all'ex CEO dell'azienda finlandese ben 25 milioni di dollari.

Stephen Elop ha sicuramente un buon motivo per sorridere in questi giorni. Secondo un rapporto del New York Times, l'ex amministratore delegato di Nokia riceverà più di 25 milioni di dollari per il suo ritorno in Microsoft dopo che l'accordo di acquisizione di Nokia sarà chiuso.

Stephen Elop

La 'buona uscita' di Mr. Elop sarà composta da stipendio, incentivi di gestione e altri premi. Questi ultimi fanno per la maggior parte dei 25 milioni di dollari che porterà a casa. Microsoft coprirà il 70 per cento del pagamento, mentre il resto verrà da Nokia.

Per confronto, Siilasmaa, presidente di Nokia e amministratore delegato ad interim dopo l'uscita di Elop, riceverà 500.000 euro come supplemento per il ruolo aggiuntivo ricoperto (circa metà della cifra sarà versata in azioni).

Elop ha lasciato libero il suo posto come CEO di Nokia e il presidente e ha preso un ruolo nella società finlandese come vice-presidente esecutivo. Egli manterrà questa posizione fino alla chiusura dell'acquisizione di Microsoft di Nokia. In seguito, l'ex amministratore delegato di Nokia tornerà a Redmond come capo della divisione dispositivi.

La somma molto alta segue un altamente redditizio mandato di tre anni in Nokia per Stephen Elop, che tre anni fa al suo passaggio da Microsoft in Nokia aveva ricevuto 6,2 milioni di dollari.

Il passaggio a Microsoft frutta un grande guadagno a Stephen Elop

Il New York Times ha ufficialmente dichiarato le cifre che Steven Elop intascherà per tornare a lavorare con Microsoft, i numeri sono da capogiro!
 

 
Il New York Times scrive: “Stephen Elop guadagnerà circa 18,8 Milioni di euro (25 Milioni di dollari) passando da Nokia a Microsoft!”

L’operazione è già stata annunciata da tempo, in pratica la divisione “device e services” di Nokia passerà sotto il controllo di Microsoft per 5,44 Miliardi di euro e Stephen dovrà lasciare il suo attuale ruolo di amministratore delegato (CEO) di Nokia per diventare “Nokia Executive Vice President ok devices e Services in Microsoft.”

Il contatto firmato in precedenza da Elop prevedeva il mantenimento dello stesso stipendio qualora Nokia venisse completamente “assorbita” da un'altra azienda, altra clausola prevedeva un rimborso molto sostanzioso qualora Nokia decidesse di sciogliere il contratto prima della scadenza. 

In entrambi dei casi sopra citati Stephen beneficerà di 18 mesi di stipendio base oltre che alcuni bonus e rimborsi in azioni.

Il costo preciso dell’operazione è attualmente impossibile da calcolare ma prendendo in considerazione il valore delle azione del giorno 6 Settembre (giorno in cui è stato ufficializzato l’accordo) si arriverebbe a 18,8 milioni di euro così suddivisi: 4,2 milioni di euro percepiti in stipendio ed incentivi e 14,6 milioni di euro come premio in azioni.
I numeri sopra citati verrebbero pagati per il 70 percento da Microsoft e per il restante 30 percento da Nokia.

Nonostante quindi Stephen abbia fallito nel tentativo di riportare ai vertici Nokia questo cambio di posizione non fa altro che arricchire le tasche del canadese, oltre a 1,4 milioni di euro annui di stipendio infatti Elop ha già ricevuto circa 6,2 milioni di dollari come "compensazione per gli introiti persi dalla sua precedente posizione".

Microsoft: il capo di Ford favorito su Stephen Elop come nuovo CEO

 
Il capo di Ford Alan Mulally ha maggiori possibilità di Stephen Elop di Nokia di diventare il nuovo amministratore delegato di Microsoft, secondo i nuovi rapporti.
Bloomberg riferisce infatti che la scelta del consiglio di amministrazione di Microsoft potrebbe ricadere verso il Motor Co. Chief Executive Officer di Ford Alan Mulally o l'attuale vice presidente esecutivo del gruppo Cloud e Enterprise di Microsoft, Satya Nadella, rispetto ad altri candidati per la posizione di prossimo CEO della socieà di Redmond.
 
L'amministratore delegato uscente di Nokia, Stephen Elop, e l'attuale responsabile business development di Microsoft Tony Bates sono segnalati per essere "nel gruppo dei candidati", ma rimangono "i meno probabili" per il ruolo.
 
Ricordiamo che Microsoft sta cercando un sostituto per il capo di lunga data Steve Ballmer, che ha annunciato in agosto che avrebbe dato le sue dimissioni entro dodici mesi. La società non vuole perdere tempo per sostituire l'amministratore delegato, che si prevede verrà scelto prima di Natale.
Al momento in cui scriviamo, Microsoft non ha rilasciato commenti alle indiscrezioni di Bloomberg.
 

Stephen Elop viene pagato 24 milioni di euro per tornare in Microsoft
 

L'ex capo di Nokia riceve 33,4 milioni di dollari in contanti e azioni per tornare Microsoft.

Stephen Elop ha diversi motivi per essere felice in questo momento. L'ex capo di Nokia ha ricevuto 24.200.000 euro (24,2 milioni di euro, 33,4 milioni di dollari) in contanti e azioni prima del suo ritorno a Microsoft, secondo quanto segnalato da Reuters.
 
Il compenso che viene dato ad Elop è del 25 per cento superiore a quanto originariamente previsto, quando l'acquisizione della divisione Devices and Services di Nokia era stata annunciata da Microsoft lo scorso anno. L'impennata dei prezzi delle azioni di Nokia sarebbe il motivo per cui Stephen Elop porta a casa 5,4 milioni di euro in più.
Stephen Elop avrebbe dovuto ricevere 18,80 milioni di euro (25 milioni di dollari) per la risoluzione anticipata del contratto con Nokia.
 
In ogni caso, Microsoft copre il 70 per cento del TFR totale, mentre Nokia si occupa del resto.
 
Nell'ultimo trimestre la divisione cellulare di Nokia, che ora è etichettata come 'discontinued operations' dopo il completamento della vendita a Microsoft, ha registrato 1.93 miliardi di euro con una perdita operativa di 326 milioni di euro. Questo dato mostra un calo delle vendite da rispetto i 2.77 miliardi registrati in precedenza, ed un aumento della perdita da 120 milioni.
 
La vendita della divisione Dispositivi e Servizi di Nokia ha chiuso ad un prezzo di 5.44 miliardi di euro, 170 milioni di euro in più rispetto al prezzo iniziale. L'impianto indiano il cui destino era incerto rimarrà con Nokia, e qui Nokia produrrà i cellulari per conto di Microsoft.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?