Tim Wallet: nasce il portafoglio virtuale di TIM

 

Partirà in via ufficiale il 23 giugno, per gli oltre 31 milioni di clienti TIM, il servizio Wallet che permetterà di utilizzare lo smartphone per effettuare transazioni contactless presso terminali POS abilitati in Italia e in tutto il mondo

Scritto da Simone Ziggiotto il 21/06/14 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2014

 

Tim Wallet: nasce il portafoglio virtuale di TIM

Partirà in via ufficiale il 23 giugno, per gli oltre 31 milioni di clienti TIM, il servizio Wallet che permetterà di utilizzare lo smartphone per effettuare transazioni contactless presso terminali POS abilitati in Italia e in tutto il mondo.

Come anticipato lo scorso aprile, Telecom Italia è pronta per entrare nel mercato del mobile payment lanciando, in collaborazione con Banca Mediolanum, dal prossimo 23 giugno, il primo servizio di pagamento in mobilità del TIM Wallet, il portafoglio virtuale dedicati ai clienti TIM che verrà abbinato alla Tim SmartPay, la carta prepagata sviluppata in collaborazione con Visa Europe ed Intesa Sanpaolo.

Per accedere ai servizi di mobile payments, i clienti TIM dovranno avere una SIM e un telefono NFC, acquistabili presso i negozi TIM, e scaricare l'applicazione TIM Wallet. Per chi non ha una SIM con NFC il cambio SIM è gratuito. Una volta scaricata l'app TIM Wallet, sarà possibile scegliere la carta da attivare, tra quelle disponibili nella vetrina e monitorare l’installazione della carta sulla SIM.

Una volta attivata la carta virtuale, sarà possibile pagare attraverso questa tecnologia i biglietti di bus e metropolitana, il caffè al bar oppure giornali, libri e riviste . Per fare ciò sarà sufficiente avvicinare il proprio smartphone al terminale POS abilitato (se il gestore non h aPOS niente pagamento!). Per le spese sotto i 25 euro basta avvicinare lo smartphone al POS, mentre per le spese superiori a 25 Euro il pagamento viene effettuato, sempre in modalità contactless, digitando un codice direttamente sul telefonino o sul POS. 

Telecom Italia ha reso noto che sta lavorando anche con aziende di settori chiave come trasporti e retail, società di controllo accessi e buoni pasto, per sfruttare la tecnologia NFC SIM-based.

Alla base del servizio c'è la tecnologia Near field communications, che al di là di chi la considera inutile, per Cesare Sironi, Responsabile Innovation di Telecom Italia, "è alla base dell'ecosistema tra banche ed operatori mobili".

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?