Ericsson: Primo test commerciale 5 Gbps per la futura rete 5G

 

Ericsson annuncia i dati di un test effettuato su una tecnologia che potrebbe essere utilizzata per le future reti 5G

Scritto da Redazione il 05/07/14 | Pubblicata in Operatori | Archivio 2014

 

Ericsson: Primo test commerciale 5 Gbps per la futura rete 5G

Ericsson annuncia i dati di un test effettuato su una tecnologia che potrebbe essere utilizzata per le future reti 5G. Si tratta di una tecnologia ancora non ufficializzata come standard.

Il test effettuato da Ericsson, ha consentito di inviare dati ad una velocità di 5 Gbps, sfruttando sistemi commerciali, quindi ipoteticamente utilizzabili anche nel servizio quotidiano. Si tratta del primo di una serie di test e prove sul campo, che consentiranno di raccogliere dati e informazioni per affinare al meglio le tecnologie da utilizzare in futuro.

In precedenza, anche Samsung aveva portato a termine un test simile, restando sui 5 GBps di velocità.

Le reti 5G dovrebbero essere pronte nel 2020 e dovranno essere in grado di gestire una molte di dati di circa 10 volte quella attuale. Ad oggi, Nord America, Giappone e Corea del Sud possono contare su oltre un terzo di utenti in grado di connettersi in 4G. La Corea del Sud, inoltre, detiene la maggior penetrazione di mercato, con oltre il 50% di utenti potenzialmente connesso in 4G.

Le specifiche previste per lo standard 5G, dovranno gestire le problematiche previste nel futuro. Dovranno quindi disporre di un tempo di latenza estremamente ridotto e una capacità di banda maggiore, non solo per gestire una mole di dati spropositata, ma soprattutto per garantire la connessione di miliardi di dispositivi.

L'obiettivo impostato al 2020, sembra in qualche modo venire incontro alle esigenze degli operatori i quali avranno circa 5-6 anni per ammortizzare gli investimenti in corso d'opera per le reti 4G, che da quest'anno iniziano a diventare piuttosto diffuse.

Ericsson e NTT DOCOMO sperimentano il 5G

 
Una nuova partnership è stata siglata da Ericsson con NTT DOCOMO, il maggior operatore telefonico giapponese, per effettuare i test sperimentali sul nuovo standard 5G, l’evoluzione di prossima generazione dell’LTE.

Si tratta di un accordo volto a proseguire la ricerca di quella che si rileverà una delle tecnologie più avanzate degli ultimi anni nel campo delle telecomunicazioni. Con il sistema di test del 5G di Ericsson, NTT DOCOMO punta a raggiungere una velocità di trasferimento dei dati superiore ai 10Gbps, con una portata della rete radio superiore cioè di 1000 volte rispetto alle reti LTE di oggi.
 
Oltre a continuare a estendere le proprie reti LTE, l’azienda giapponese sta già sviluppando per gli utenti il passaggio al 5G. L'avvento del 5G si rende necessario poichè presto si arriverà ad avere un notevole incremento del numero di connessioni dai dispositivi mobili e con conseguente aumento del volume del traffico scambiato sulle reti mobili. Il 5G è progettato con l'obiettivo di offrire alle aziende una visione a lungo termine di garanzia di un accesso illimitato all’informazione per tutti e in ogni ambito.
 
"Le ricerche sul 5G stanno procedendo in maniera importante verso il nostro obiettivo di raggiungerlo nel 2020," dice Seizo Onoe, Executive Vice President e Chief Technical Officer di NTT DOCOMO. "Il 5G apporterà infatti notevoli miglioramenti di performance per supportare future nuove applicazioni, che avranno un impatto sia sugli utenti, sia sull'industria. Siamo entusiasti di mostrare le potenzialità delle tecnologie di accesso radio del 5G grazie a questo test sperimentale”.
Ericsson collaborerà con NTT DOCOMO per i test outdoor, che verranno effettuati a Yokosuka, in Giappone.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?