Italia: 192.000 tonnellate High Tech recuperate nel 2009

 

Il crescente impiego di apparecchiature elettroniche ed informatiche ci ha consentito di risolvere spesso problemi e situazioni con semplicità ma di contro ha creato un vero e proprio boom di rifiuti tecnologici, spesso pesantemente inquinanti per la presenza di materiali e sostanze pericolose

Scritto da Redazione il 03/02/10 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2010

 
Il crescente impiego di apparecchiature elettroniche ed informatiche ci ha consentito di risolvere spesso problemi e situazioni con semplicità ma di contro ha creato un vero e proprio boom di rifiuti tecnologici, spesso pesantemente inquinanti per la presenza di materiali e sostanze pericolose.

Una enorme montanga di rifiuti altamente pericolosi che fortunatamente, grazie alle recenti legge in tutela di protezione ambientale.

Nel solo 2009, sono state oltre 192.000 le tonnellate di rifiuti tecnologici (RAEE ovvero Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) provenienti da uso domestico ritirate presso i Centri di Raccolta italiani dai 15 sistemi collettivi operanti sul territorio nazionale.
Sono 35 milioni i cittadini che hanno usufruito della raccolta dei propri apparecchi da buttare per un totale di oltre 2.500 piazzole ecologiche in tutta Italia

Una enorme massa di rifiuti che potrebbero rappresentare un costo enorme per lo smaltimento ma grazie alle operazioni di recupero e riciclo, diventano in realtà un enorme richezza da sfruttare e reinserire nei processi produttivi: rame, zinco, alluminio, oro e platino sono solo alcune sostanza preziose contenute negli apparecchi elettronici.

“I dati che hanno segnato il 2009 per l’intero settore dei Raee, potrebbero presto continuare a crescere con l’approvazione del decreto ministeriale che permetterà la consegna gratuita dei Raee presso i punti vendita, con il cosiddetto meccanismo uno contro uno: ritiro del vecchio elettrodomestico con l’acquisto del nuovo. - sottolinea Roberto Lisot, Presidente ReMedia - Questo importante tassello, che semplificherà sicuramente le modalità della raccolta differenziata, farà aumentare i quantitativi di RAEE avviati al riciclo e permetterà al Paese un grande passo in avanti nel raggiungimento della media europea.”

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?