D-Link porta Centro di Riparazione nel Carcere di Bollate

 

D-Link annuncia l'attivazione di un centro di assistenza e supporto tecnico presso l’Istituto Penitenziario di Bollate che conta ad oggi circa 1040 detenuti su 1400 posti disponibili, rappresentando un carcere modello sia per gestione che per progammi educativi e di recupero sociale attivati

Scritto da Redazione il 03/02/10 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2010

 
D-Link annuncia l'attivazione di un centro di assistenza e supporto tecnico presso l’Istituto Penitenziario di Bollate che conta ad oggi circa 1040 detenuti su 1400 posti disponibili, rappresentando un carcere modello sia per gestione che per progammi educativi e di recupero sociale attivati.

A partire dal 2 Febbraio, i detenuti potranno partecipare al programma finalizzato al recupero socio-lavorativo attraverso le attività di test e riparazione dei prodotti D-Link, che consentirà cosi di coinvolgere i detenuti nel processo di assistenza post vendita e riparazione prodotti.

E' piuttosto evidente, cifre alla mano, che nelle carceri dove vengono attivati programmi simili per il recupero socio-lavorativo, la percentuale di detenuti che rientra in carcere a distanza di 1 anno dalla scarcerazione è decisamente inferiore sia alla media nazionale che rispetto alle carceri prive di tali programmi.

Un progetto interessante quello di D-Link, già attivo in programmi di responsabilità sociale di impresa che consente di trasformare un periodo di detenzione in un’esperienza altamente formativa utile al detenuto e al paese stesso.


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?