Internet: Addio Jpeg, arriva WebP

 

Il Jpeg si appresta alla pensione sostituito da un nuovo formato di compressione immagini ideato e sviluppato da Google che presto consentirà a titolo gratuito di poter sfruttare le potenzialità del codec VP8, acquistato da Google e reso royalty free

Scritto da Redazione il 05/10/10 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2010

 
Google webPIl Jpeg si appresta alla pensione sostituito da un nuovo formato di compressione immagini ideato e sviluppato da Google che presto consentirà a titolo gratuito di poter sfruttare le potenzialità del codec VP8, acquistato da Google e reso royalty free.

Il nuovo formato, WebP,  dovrebbe garantire da un parte qualità maggiore e al tempo stesso un peso decisamente minore, a vantaggio soprattutto della navigazione cellulare che ancora oggi soffre del peso eccessivo delle immagini, visto che ormai le connessioni Adsl verso i 20 Mbps consentono download immediati anche di immagini molto pesanti.

Se è verè che le immagini costituiscono il 65% della banda complessiva utilizzata online (fonte Blog di Google), nei prossimi anni questa quota potrebbe essere ridotta mediamente del 39% senza evidenti problemi di qualità immagine.

Per chi volesse cimentarsi nella conversione al nuovo formato è possibile scaricare un tool gratuito per convertire e visualizzare le immagini Jpeg in Webp, mentre in questa pagina sono visibili i due formati messi a confronto.

Speriamo nel 2011 di poter sfruttare questo nuovo formato, potendo cosi offrire immagini di maggior qualità con download e banda consumata ridotta.

Un problema quotidiano per tutte le riviste online come la nostra.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?