USA: ok Android e Apple, calano BlackBerry e Windows Phone 7

 

Comscore ha pubblicato i dati relativi alla diffusione dei principali sistemi operativi mobili

Scritto da Maurizio Giaretta il 12/07/11 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2011

 

Comscore ha pubblicato i dati relativi alla diffusione dei principali sistemi operativi mobili. I dati si riferiscono al mercato statunitense, riguardano i tre mesi che si sono conslusi a Maggio 2011 e sono stati messi a confronto con quelli dei tre mesi precedenti.

Si nota che Android ha incrementato la propria fetta di mercato di cinque punti percentuali, attestandosi al 38,1% (contro il precedente 33,0%) e anche che Apple ha leggermente migliorato la propria quota di mercato, passando dal 25,2 al 26,6%.

L'altra faccia della medaglia, della quale fanno parte gli smartphones BlackBerry, Microsoft e Palm, è meno sorridente.

I modelli prodotti da RIM scivolano dal 28,9 al 24,7% (-4,2 punti percentuali), facendo segnare il maggior ribasso trimestrale; il sistema operativo che presto troverà casa negli hardware prodotti da Nokia, Windows Phone 7, passa dal 7,7 al 5,8% (-1,9 punti percentuali); Palm invece perde 0,4 punti percentuali e si ferma al 2,4%.

In base a questi dati, si può affermare che Android di Google abbia letteralmente scippato clienti a RIM e a Microsoft.

Tornando a parlare dei dispositivi con il sistema operativo di Microsoft, il sito winrumors fa notare che dall'introduzione di Windows Phone 7, avvenuta nel mercato americano lo scorso Novembre 2010, la fetta di mercato della società è scesa del 35%. A quei tempi, il criticato Windows Mobile 6.5 deteneva il 9%.

Il rilancio del sistema operativo della società di Redmond avverrà nei prossimi mesi, quando cioè è prevsto l'esordio dei primi Nokia Windows Phones.

Apple prima per smartphones venduti negli USA

 
Lavorare sulla qualità a discapito della quantità a volte può essere un punto di forza. Ne è testimone Apple.
Negli Stati Uniti la società di Cupertino, che attualmente ha in commercio due modelli di iPhone (il 3GS e il 4), è prima per numero di vendite ed è davanti ad altre società rivali che nel mercato continuano a sfornare nuovi modelli.
 
I dati che arrivano dalle ultime analisi di comScore, relative al mercato degli Stati Uniti nei tre mesi terminati con Maggio 2011, parlano chiaro: Apple è davanti a tutti i produttori di telefonia con il 26,6% della fetta di mercato.
 
In seconda posizione, non distaccata di molto comunque, troviamo Research In Motion (che produce gli smartphones BlackBerry) con il 24,7%. Si noti che queste due aziende da sole coprono oltre la metà del mercato a stelle e strisce.

 

 
 
Con un evidente distacco, nel gradino più basso del podio troviamo HTC con l'11,8%. Seguono Motorola (11,4%) e Samsung (8,9%). LG, HP, Nokia e Sony Ericsson hanno invece rispettivamente il 4,8%, 2,7%, 2,1% e lo 0,2%.
 
Nel periodo preso in considerazione dall'analisi, il cui nome è MobiLens, oltreoceano 76,8 milioni di persone hanno avuto in possesso uno smartphone.
Questi dati seguono quelli resi noti ieri sempre da comScore, relativi alla diffusione dei sistemi operativi mobili negli Stati Uniti negli stessi tre mesi (vedi grafico sotto).
 

 
L'OS più diffuso è Android, con il 38,1%. Apple iOS segue in seconda posizione con il 26,6%. BlackBerry perde terreno, arrivando al 24,7%; Windows Phone 7, invece, detiene il 5,8% e, rispetto a Novembre 2010 (data di esordio del nuovo sistema operativo), perde il 35%.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?