Google: Trimestrale record, Utili alle stelle

 

Continua senza sosta la crescita economica di Google, che sulla scia del Don't be evil raccoglie anche in questo bilancio trimestrale numeri da record

| Pubblicata in Produttori | Archivio 2011

 
Continua senza sosta la crescita economica di Google, che sulla scia del Don't be evil raccoglie anche in questo bilancio trimestrale numeri da record.

Il rientro di Larry Page al timone di Mounaint View ha forse riportato in qualche modo l'anima originaria del progetto stesso, che forse con Schmidt aveva preso un pò di appeal.
Google Apps 

Dopo tanti successi, Google ha infatti sbagliato parecchio: Wave e Buzz tanto per citare insuccessi eclatanti che in qualche modo avevano gettato un pò di ombre sulla società stessa, accusata in parte di aver perso la propria vena innovativa.

I grandi innovatori, si sa, preferiscono fallire in fretta piuttosto che non averci nemmeno provato: come Pixar e Apple insegnano, insuccesso e fallimento sono elementi indispensabili per innovare.

Solo mantenendo lo status quo e navigando entro i limiti della propria zona di confort, le aziende non sbagliano mai, sacrificando ovviamente innovazione e l'effetto wow che ha reso grandi colossi del calibo di Coca Cola, Nike e Apple stessa.
Google Apps

Tornando a parlare di numeri, Google archiva il II trimestre 2011 con la crescita degli utili del 36%, a quota 2.51 miliardi di dollari, in crescita rispetto allo stesso trimestre 2010 quando la cifra si era fermata a 1.83 mmiliardi.

In crescita anche il fatturato a quota 9.03 miliardi di dollari (+32%).

Analizzando i numeri di Google, si evince che il 69% del fatturato deriva dalle attività dirette, ovvero un valore generato direttamente dai siti web Google. Adsense, con 2.48 miliardi di dollari, sale a quota 28% sul bilancio. Cloud e servizi vari portano in cassa altri 270 milioni di dollari, 3% del fatturato.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?