Yahoo: Licenziata Carol Bartz, Tim Morse nuovo Ceo

 

E' il secondo Tim ad essere promosso a Ceo nelle grandi aziende ITC

Scritto da Redazione il 08/09/11 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2011

 
E' il secondo Tim ad essere promosso a Ceo nelle grandi aziende ITC.

Dopo il più blasonato Tim Cook, salito al vertice di Apple, un altro Tim, che di cognome fa addirittura Morse, quasi un segno del destino, prende le redini di un altro colosso ITC.
Tim Morse sostituisce Carol Bartz alla guida di Yahoo! con l'obiettivo di rilanciare il noto portale e riportarlo nei binari del rilancio.

 
Nella foto: Carol Bartz

L'obiettivo di riportare Yahoo! ai fasti d'oro di inizio secolo è un'impresa semplicemente ardua se non impossibile, ma molto interessante.
 

Nella foto: Tim Morse

Roy Rostock, attuale presidente Yahoo, e il noto fondatore Jerry Yang, hanno deciso di cambiare rotta e provare a giocare il jolly, nominando, piuttosto all'improvviso, Tim Morse come nuovo Ceo di Yahoo.

Dopo aver fatto scuola in ambito Web, Yahoo ha segnato un lento ma inesorabile declino, facendosi scalvacare prima da Google, poi da Bing nel segmento delle ricerche.
Gli oltre due anni di Carol Bartz non hanno portato significative scosse in casa Yahoo, motivo che ha spinto i vertici ad un cambio improvviso.

Yahoo: si dimette il cofondatore Jerry Yang

 
Il cofondatore di Yahoo Jerry Yang (assieme a David Filo), ha dato le dimissioni con effetto immediato dal consiglio di amministrazione della società. La scelta è arrivata due settimane dopo la nomina di Scott Thompson nel ruolo di nuovo amministratore delegato.
Yang, 43 anni, aveva fondato Yahoo nel 1995. Nel 2008 fu criticato dopo aver detto no all'interesse mostrato da parte di Microsoft, che sul piatto era disposta a mettere un'offerta pari a 40 miliardi di dollari.
 
Il pensiero di Yang è sempre stato quello che la sua società potesse continuare a operare in autonomia rimanendo indipendente. A suo tempo, l'offerta di Microsoft era stata rifiutata perchè considerata troppo bassa.
 

 
Yang sembra così aver perso la sua battaglia; la sua uscita sembra dare il via a qualcosa di grosso, che probabilmente avrà a che fare con la vendita della società.
Come spesso avviene in questi casi, Yang si potrà consolare con le sue 46,6 milioni di azioni, pari al 3,8% del valore della compagnia.
 

Yahoo, Thompson si dimette per una falsa laurea

 
Il Chief Executive di YahooScott Thompson, si è dimesso dopo che un azionista dissidente ha richiamato l'attenzione circa la falsa dichiarazione delle credenziali di college. Thompson, da quanto si è appreso, non ha mai conferito una laurea in informatica.
 
Ross Levinsohn, ex vice presidente esecutivo di Yahoo USA, è stato nominato nuovo amministratore delegato della società. Il Consiglio di Amministrazione ha nominato Fred Amoroso come nuovo presidente. Amoroso, che è amministratore delegato di Rovi, una compagnia di software di Santa Clara, ha sostituito Roy Bostock.
 
Prima di dimettersi, Thompson ha comunicato al consiglio di amministrazione ed ai colleghi che gli è stato diagnosticato un cancro alla tiroide. La verità è che l'azionista Daniel Loeb delThird Point, che ha messo in dubbio i titoli accademici di Thompson.
 
Loeb inizialmente ha scritto una lettera al consiglio di amministrazione di Yahoo con queste parole: "Se il signor Thompson ha 'impreziosito' le sue credenziali accademiche pensiamo che 1) mina la sua credibilità come esperto di tecnologia e 2) rifletta in modo negativo sul carattere di amministratore delegato per Yahoo!. Ora più che mai gli investitori Yahoo! hanno bisogno di un CEO affidabile. "
Yahoo, Scott Thompson
 
Yahoo, con sede a Sunnyvale, in California, ha archiviato il primo trimestre con utili in crescita del 28 per cento su base annua, con 286,3 milioni di dollari, il che equivale a 23 centesimi per azione. 
 
Una recente biografia di eBay e recenti documenti Yahoo depositati con la Securities and Exchange Commission hanno riportato che Thompson ha una laurea in contabilità e informatica presso o Stonehill College nel Massachusetts. Yahoo all'inizio di questo mese ha definito tali dichiarazioni "un involontario errore."
Third Point è un'impresa di investimento di gestione con asset da 9 miliardi di dollari

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?