DIDIM, la nuova tecnologia Tegra 3 che risparmia energia

 

Recentemente abbiamo detto che HTC starebbe lavorando a un nuovo tablet che dovrebbe basarsi sul chipset Nvidia Tegra 3

Scritto da Maurizio Giaretta il 21/11/11 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2011

 

Recentemente abbiamo detto che HTC starebbe lavorando a un nuovo tablet che dovrebbe basarsi sul chipset Nvidia Tegra 3. Anche il nuovo tablet Asus Eee Pad Transformer Prime, annunciato il 9 Novembre (che sarà disponibile negli Stati Uniti da Dicembre e in Europa da Gennaio), lo monterà.

Tegra 3, sebbene per il momento sia ancora poco diffuso, è un quad-core che sarà presente in molti dispositivi.

Un vantaggio indiscusso di questa nuova generazione di chipset risiede nel risparmio di batteria. Il processore richiederà un minor consumo di energia (anche fino al 60% in meno). Sarà lo schermo comunque il componente che consumerà sempre la maggior parte della batteria.

Il CEO di Nvidia Jen-Hsun Huang, durante l'UBS Global Technology and Services Conference, ha alzato il sipario su una nuova tecnologia su Tegra 3, che è in grado di ridurre del 40% l'energia consumata per la retroilluminazione dello schermo. E ciò si traduce in una maggior autonomia.

La tecnologia si chiama DIDIM e consente di estendere l'autonomia di un tablet Android da 10 a 14 ore (a confronto con Tegra 2).

DIDIM "modula la retroilluminazione per pixel, per fotogramma e per ogni scena. Lo fa così velocemente che, in un periodo di tempo più ampio, riesce a diminuire l'intensità di luce e l'energia richiesta di circa la metà" ha affermato Jen-Hsun. L'output video non subisce alcun deterioramento.

Il consumo di 1-2 Watt con Tegra 3 corrisponde a quello di 3-6 Watt con uno schermo tradizionale. Siamo ansiosi, a questo punto, di vedere all'opera Transformer Prime e il nuovo tablet HTC.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?