Apple vs Samsung: il verdetto della giuria

 

Il più importante caso giudiziario tecnologico degli ultimi anni ha una sentenza: la corte ha concluso con un verdetto a favore di Apple

Scritto da Simone Ziggiotto il 27/08/12 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2012

 

Il più importante caso giudiziario tecnologico degli ultimi anni ha una sentenza: la corte ha concluso con un verdetto a favore di Apple. Dopo una deliberazione relativamente breve, la giuria ha deciso per una vittoria di Apple piuttosto schiacciante per Samsung, la quale è stata accusata di aver violato la proprietà intellettuale dell'azienda di Cupertino con più dispositivi.

L'azienda coreana dovrà quindi pagare 1,05 miliardi di dollari di danni ad Apple. Entrambe le società hanno rilasciato dichiarazioni dopo il verdetto.

Ecco ciò che Samsung aveva da dire.

Il verdetto di oggi non deve essere visto come una vittoria per Apple, ma come una perdita per il consumatore americano. Al consumatore ci sarà meno possibilità di scelta, minore innovazione e prezzi potenzialmente più elevati. E' un peccato che il diritto dei brevetti può essere manipolato per dare ad una società il monopolio del settore della tecnologia che sta migliorando ogni giorno grazie ad aziende come Samsung e anche altre. I consumatori hanno il diritto di scegliere e sanno cosa stanno comprando, quando acquistano prodotti Samsung. Questa sentenza non è l'ultima parola in questo caso o nei casi ancora aperti nei tribunali nel resto del mondo, alcuni dei quali hanno già respinto molte delle accuse di Apple. Samsung continuerà a innovare e continuerà ad offrire al consumatore la possibilità di scelta.

E di seguito la dichiarazione di Apple, che ha fatto seguito subito dopo la dichiarazione di Samsung.

Siamo grati alla giuria per il loro servizio e per aver ascoltato la nostra storia e siamo rimasti entusiasti di poter finalmente dire che avevamo ragione. La montagna di prove presentate durante il percorso ha dimostrato che la copia di Samsung è andata molto più in profondità di quanto anche noi eravamo a conoscenza. Le cause legali tra Apple e Samsung sono molto di più di brevetti o di denaro. Erano sui valori. Apple apprezza l'originalità e l'innovazione e ha dedicato un'intera vita nel realizzare i migliori prodotti della terra. Facciamo questi prodotti per i nostri clienti, non perchè i nostri concorrenti possano copiare in modo flagrante. Ci complimentiamo con il giudice per la ricerca di un comportamento corretto da parte di Samsung e per aver inviato il messaggio forte e chiaro che rubare non è giusto.

Apple

Mentre la sanzione di 1,05 miliardi dollari che la giuria ha assegnato a favore di Apple è ben lontana dai 2,5 miliardi dollari che l'azienda di Cupertino aveva richiesto, si tratta comunque di una vittoria importante per l'azienda. Il verdetto influenzerà probabilmente il futuro delle prossime risse legali che coinvolgeranno Apple. È anche probabile che le aziende ci pensino due volte prima di rilasciare sul mercato qualche prodotto che somigli 'ai figli' di Apple anche in modo lieve.

Naturalmente, tutta la faccenda è tutt'altro che finita. L'udienza per le richieste di ingiunzione da parte di Apple è stata fissata al 20 settembre. In questo giorno si determinerà il destino di molti smartphone Samsung attualmente in commercio, quelli almeno che secondo la giuria sono copiati dai prodotti Apple.

Samsung 'molto delusa' sulla decisione del Giudice in California

 
La sentenza del giudice Lucy Koh del tribunale del Nord California non ha reso felice Samsung, che si è vista respingere tutte le richieste danni ed è stata condannata a pagare un risarcimento pari a 1,05 miliardi di dollari all'avversaria Apple.
 
La società coreana ha espresso il suo pensiero in un comunicato stampa, definendosi "molto delusa". Poi ha sottolineato che la sentenza sia in controtendenza rispetto a quelle di altri paesi come il Regno Unito, l'Olanda, la Germania e la Corea, nelle quali era stato stabilito che il design di Apple non è stato copiato.
Ecco la presa di posizione della società sul verdetto del 24 Agosto:
 


Tim Cook, CEO Di Apple, si è dichiarato soddisfatto, invece, della decisione del giudice. "La decisione della corte va oltre alla questione dei brevetti o del denaro [...] E' un messaggio forte e chiaro che rubare non è giusto" ha dichiarato al New York Times.
 
All'apertura della borsa di Seul, lunedì il titolo di Samsung è calato del 7%. La società intende ricorrere in appello.
 

Giudice Corea del Sud: Apple e Samsung entrambe colpevoli

In attesa di conoscere l'importante verdetto relativo al mercato degli Stati Uniti, il tribunale della Corea del Sud ha sancito che Samsung non ha copiato il design di Apple.
Secondo quanto riportano il Wall Street Journal e Reuters, il tribunale di Seoul ha deciso in via definitiva che entrambi i colossi hi-tech si sono reciprocamente violati i brevetti.
In dettaglio la società di Cupertino ne ha violati due di Samsung, mentre quest'ultima uno.

Nessuno di questi tre indica che la società coreana, comunque, abbia copiato il design di Apple. La decisione del giudice impone il blocco immediato delle vendite di alcuni prodotti di entrambe le aziende.
 
 
I modelli banditi (4 di Apple e 10 di Samsung), che quindi non potranno più essere esposti nei negozi della Corea del Sud, non sono di ultimissima generazione. Ecco i principali:Apple iPhone 4Apple iPad 2Samsung Galaxy Nexus (nella foto sopra), Samsung Galaxy Tab 10.1 e Samsung Galaxy S2.
 
Per quanto riguarda i danni, il tribunale ha sancito che Samsung dovrà versare circa 17.500 euro ad Apple (fonte WSJ). Quest'ultima, invece, per i due brevetti violati dovrà versare rispettivamente 28.000 e 17.500 euro. Il motivo di importi così contenuti deriva dal fatto che il mercato coreano non è molto ampio.
Secondo quanto riportato da Reuters, nessuna delle due parti ha voluto rilasciare dichiarazioni sulla decisione del giudice.
 
Tornando alla più cruciale causa in corso negli Stati Uniti, Apple ha chiesto un risarcimento danni dell'ammontare di 2,5 miliardi di dollari, sostenendo che la rivale abbia copiato in toto il design dei suoi prodotti. Rimaniamo in attesa del verdetto finale.
 
Apple e Samsung entrambe condannate a Seul

Nell'attesa della sentenza californiana della giuria, le big Apple Samsung sono state entrambe ritenute colpevoli dal tribunale di Seul di aver violato alcuni brevetti.
 
L'azienda di Cupertino ha violato due brevetti della rivale sudcoreana che, a sua volta, ne ha infranto uno di Apple: lo ha deciso il tribunale di Seul, nella Corea del Sud. La corte ha riconosciuto che ''ci sono molti gli aspetti somiglianti nel design dell'iPhone e del Galaxy S" sottolineando pero' che "queste analogie erano state rilevate in altri prodotti"
 
La sentenza vieta la vendita di alcuni prodotti di entrambe le aziende. Secondo i giudici sudcoreani, Apple ha violato due brevetti della coreana per quanto riguarda la trasmissione tecnologica dei dati, mentre Samsung avrebbe violato uno dell'azienda di Cupertino relativi alla tecnologia touch screen.
 
Apple iPhone

Lo stop delle vendite è stato ordinato per iPhone 3GSiPhone4 iPad wifi+3G distribuiti da Apple Korea e del Galaxy S2 venduto dalla divisione coreana di Samsung. Inoltre, entrambe le aziende devono pagare un risarcimento di tipo economico: Apple deve 40 million di won Apple (poco meno di 30mila euro) mentre Samsung deve 25 milioni di won (poco piu' di 20mila euro).
Per quanto concerne il procedimento in California, siamo in attesa della decisione della giuria che si è riunita lo scorso mercoledi.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?