2013, la Guerra dei Grandi Colossi

 

Fino al 2010, potevamo ben definire i principali colossi online in ambiti piuttosto definitio, dove ognuno rappresentava in qualche modo, il player principale

Scritto da Redazione il 28/12/12 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2012

 
Fino al 2010, potevamo ben definire i principali colossi online in ambiti piuttosto definitio, dove ognuno rappresentava in qualche modo, il player principale.

Per scorrere rapidamente la lista dei top player mondiali:

Apple: Mobile
Amazon: vendite online
Google: Web e Mobile
Facebook: Social
Microsoft: Desktop e Software
Samsung: Hardware

E ora?

Secondo diversi analisti, Microsoft e Samsung saranno destinate a perdere il treno dei primi quattro e rilegarsi a comparse di secondo piano.

A partire dal 2011, è iniziato un rapido e tumultuoso assalto nel quale ogni soggetto ha tentato di percorrere nuove strade.

Facciamo il punto della situazione.

Amazon, da venditore online, si è lanciato nel campo hardware ottenendo un grande successo con la propria linea Kindle, oggi anche in formato Tablet Pc, e diventanto leader mondiale degli ebook.

Kindle Fire HD, l'ultimo nato in casa Amazon


Apple ha consilidato le proprie basi in ambito Mobile, Tablet e contenuti digitali, tanto da poter disporre di un impero fatto di Mac, lettori musicali, smartphone e tablet Pc, con un dominio su certi segmenti in termini di monopolio di fatto.

Google, Re del Search e divenuto top player anche in ambito Mobile, ha raccolto notevoli risultati, tanti da disporre di moltissime piattaforme tra le quali Google Search e Gmail tra le più diffuse.
 


Chrome Os e Android, i due sistemi operativi di Google


Facebook, con oltre 1 miliardo di utenti, resta il Social Network numero uno al mondo, con un primato difficilmente equiparabile.
 

 
I dati di Facebook nel 2011


Microsoft, forte di un monopolio in ambito Desktop, sta tentando da diversi anni di affermarsi anche nel settore Mobile anche se per ora non ha raggiunto risultati apprezzabili.

Samsung, raggiunto il primato hardware quest'anno, non dispone di altri mercati di riferimento, avendo il segmento hardware, l'unico teatro di scontro gestibile.

Le manovre in corso


Google è sicuramente il più attivo tra tutti: è in guerra aperta con Facebook in campo Social, con Apple in campo Mobile e si appresta a guadagnarsi un posto di prestigio anche in campo hardware con una propria linea di prodotti. Ha in mano oltre il 90% del webmarketing online, potendo di fatto garantirsi un potenziale da venditore illimitato.

Amazon, dopo Kindle e gli eBook, ora punta a sfruttare il proprio sistema di vendita online per consolidare una posizione nel mercato dei contenuti digitali, un mercato estremamente importante per sostenere un eventuale lancio di un sistema operativo proprietario.

Apple, da parte sua, non deve far altro che tenere il timone dritto e sfruttare l'ottima posizione per navigare in acque sicure. Il futuro è mobile e quando hai ottimi prodotti sia come smartphone, sia come tablet, non ha niente di cui preoccuparti.

Facebook, re incontrastato dei Social, ha iniziato a guardarsi attorno e potrebbe presto decidere quale strada intraprendere, tra vendite online, mobile o hardware.

Restano fuori Samsung e Microsoft, che, come sostenuto dal Wall Street Journal, non avrebbero tante chance di farsi valere in altri ambiti.

Samsung produce hardware, non dispone di alcun sistema software o mercato di contenuti digitali, da permettergli di poter andare avanti da solo. Vive del riflesso del successo ottenuto da altri e ovviamente ben sfruttato, come nel caso di Android.

Microsoft, forte sulla linea Pc che comunque sarà destinata in qualche modo a diventare sempre più marginale, ha subito una forte debacle sul lato Web dove nemmeno la fusione pubblicitaria con Yahoo ha dato esiti interessanti. Ora sta tentando sul mercato Mobile ma al momento resta decisamente marginale, potendo di fatto competere solo con Blackberry.

Come sarà il futuro


In un futuro sempre più rapido e tecnologico, disporre di una ottima posizione consolidata nel proprio mercato di riferimento, diventa indispensabile per poter tentare la scalata altrove.
Tutti i 4 big player hanno infatti in comune una cosa: sono i numeri uno nel proprio settore di riferimento e detengono una quota di mercato cosi grande e solida, da diventare di fatto incontrastabile.

Quando hai in tasca 40-50 miliardi di dollari sicuri, hai tutte le potenzialità per guardarti intorno e partire all'attacco, senza doverti preoccupare più di tanto di far bene altrove.

Samsung e Microsoft vivono invece un periodo contrastato: Samsung ha raggiunto l'apice come produttore di cellulari, ma la sua fortuna è dovuta principalmente ad una serie di prodotti ben azzeccati e alla fortuna di puntare molto su Android. Due cose tutt'altro che sicure e durature.

Microsoft vive l'autunno informatico dei Desktop e deve in qualche modo garantirsi un mercato futuro o sarò costretta a soccombere con le vendite di Pc in continuo calo.

Non c'è però da preoccuparsi, visto che il futuro è ancora tutto da scrivere.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?