20 secondi per caricare la batteria del telefono, il sogno diventa reale

 

Una ragazza di 18 anni progetta la batteria che si ricarica in 20 secondi

Scritto da Simone Ziggiotto il 22/06/13 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2013

 

Una ragazza di 18 anni progetta la batteria che si ricarica in 20 secondi.

Si chiama Eesha Khare ha 18, vive a Saratoga in California e ha inventato un interessante capacitatore che permettere di ricaricare i dispositivi elettronici in meno di un minuto. Grazie a questo progetto è riuscita a vincere l'Intel Foundation Young Scientists Award e 500.000 dollari con cui finanziare i suoi prossimi studi.

Eesha Khare ha fatto una scoperta davvero interessante, riuscendo a coniugare la sua passione per la nanotecnologia con le sue esigenze. Capita a tutti di avere uno smartphone quasi sempre scarico e il desiderio comune è che questo possa ricaricarsi completamente in modo facile, rapido, quasi per magia.

Eesha Khare

La giovane ragazza ha cercato di realizzare questo desiderio creando un condensatore formato da nanobarre di diossido di titanio idrogenato. Questo componente permette di ricaricare completamente un dispositivo in un tempo totale di soli 20-30 secondi; sembra quasi impossibile.

Si tratta di un'invenzione che potrebbe davvero cambiare la vita ai possessori di smartphone. Oltre che permettere una ricarica superveloce, il condensatore ha mostrato di poter rimanere intanto e perfettamente funzionante fino a 10.000 cicli di ricarica mentre le batterie standard arrivano solitamente a 1000 cicli.

Per i possessori di iPhone, una batteria del genere potrebbe rappresentare una vera e propria manna dal cielo viste le lamentela per la poca durata del melafonino.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?