Adobe: violati 3 milioni di account Creative Cloud

 

Gli hacker hanno violato gli account degli utenti di Creative Cloud di Adobe, e hanno avuto accesso a circa 2,9 milioni di account

Scritto da Simone Ziggiotto il 04/10/13 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2013

 

Gli hacker hanno violato gli account degli utenti di Creative Cloud di Adobe, e hanno avuto accesso a circa 2,9 milioni di account. Tra le informazioni a cui hanno avuto accesso i cybercriminali: i nomi dei clienti, numeri di carte di credito criptati, date di scadenza, così come le informazioni relative agli ordini dei clienti.

Adobe Creative Suite

Adobe ha rilasciato la seguente dichiarazione in cui spiega come procederà in questa situazione:

Pubblicato da Brad Arkin, Capo Agente per la sicurezza per Adobe - 3 ottobre 2013 8:08

Gli attacchi informatici sono una delle realtà sfortunate di fare business oggi. Dato il diffuso uso di molti dei nostri prodotti, Adobe ha attirato una crescente attenzione da parte degli aggressori informatici. Molto di recente, il team di sicurezza di Adobe ha scoperto attacchi sofisticati sulla nostra rete, che coinvolgono l'accesso illegale alle informazioni dei clienti, così come il codice sorgente per numerosi prodotti Adobe. Crediamo che questi attacchi possono essere correlati.

La nostra indagine indica che attualmente gli hacker hanno avuto modo di accedere ai profili Client ID e alle password criptate sui nostri sistemi. Crediamo anche siano state prese dal nostro sistema alcune informazioni relative a 2,9 milioni di clienti di Adobe, compresi i nomi dei clienti, i numeri delle carte di credito criptati o numeri di carte di debito, date di scadenza e altre informazioni relative agli ordini dei clienti. A questo punto, non crediamo che gli hacker siano riusciti a decifrare i numeri delle carte di credito o di debito dai nostri sistemi. E' deplorevole che questo incidente si è verificato. Stiamo lavorando diligentemente noi, così come con i partner esterni e le forze dell'ordine, per far fronte all'incidente.

Stiamo prendendo le seguenti operazioni:

Per precauzione, stiamo ripristinando le password dei clienti per aiutare a prevenire l'accesso non autorizzato agli account Adobe ID. Se l'ID utente e la password sono stati prelevati dall'attacco, si riceverà una notifica e-mail da noi con le informazioni su come modificare la password. Si consiglia inoltre di modificare le password su ogni sito web in cui si può avere utilizzato lo stesso ID utente e la password.

Stiamo notificando ai clienti che hanno inserito i dati delle loro carte di credito o di debito che crediamo che siano coinvolti nell'incidente. Se il vostro conto è coinvolto, riceverete una lettera di notifica da parte nostra con informazioni aggiuntive su cosa fare per proteggere se stessi contro il potenziale uso improprio dielle vestre informazioni personali. Adobe offre anche ai clienti, la cui carta di credito o di debito è stato coinvolto dall'incidente, la possibilità di iscriversi ad un abbonamento gratuito per un anno, se disponibile.

Abbiamo informato le banche che elaborano i pagamenti dei clienti per Adobe in modo che possano lavorare con le società di carte di pagamento e le banche che emettono carte di debito per aiutare a proteggere gli account dei clienti.

Abbiamo contattato le forze dell'ordine e stiamo seguendo la loro indagine.

Stiamo inoltre studiando la gravità dell'accesso illegale al codice sorgente di numerosi prodotti Adobe.

Sulla base dei nostri risultati fino ad oggi, non siamo a conoscenza di alcun aumento di rischi specifici per i clienti a causa di questo incidente. Per ulteriori informazioni, si prega di consultare il post sul blog qui.

Apprezziamo la fiducia dei nostri clienti. Lavoreremo in maniera aggressiva per evitare che questi tipi di eventi si verifichino di nuovo in futuro. Ancora una volta, siamo profondamente spiacenti per gli inconvenienti che questo può aver causato. Se desiderate ulteriori informazioni, fate riferimento alla pagina dell'Assistenza clienti di Adobe.

Brad Arkin

Chief Security Officer

Il consiglio, se siete clienti di Adobe Creative Cloud, è di controllare la posta elettronica e sperare (a questo punto) di non ricevere email da Adobe, così da essere sicuri che il vostro account non è stato violato e le vostre informazioni non sono state rubate.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?