Milano: addio lavagna e quaderno la scuola diventa digitale

 

Addio al profumo dei quaderni nuovi ed alla polvere del gessetto sulle mani, la terza elementare dell’Istituto Enrico Toti di Milano ha inaugurato la prima classe totalmente digitale con Tablet al posto dei quaderni e con un grande pannello Touch Screen al posto della cara e vecchia lavagna! L’artefice del progetto è, come potevate immaginare, Samsung che con la nuova campagna “Smart Feature” ha l’obiettivo di diffondere la tecnologia nelle scuole elementari e medie Italiane

Scritto da Pietro Oliveri il 02/11/13 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2013

 

Milano: addio lavagna e quaderno la scuola diventa digitale

Addio al profumo dei quaderni nuovi ed alla polvere del gessetto sulle mani, la terza elementare dell’Istituto Enrico Toti di Milano ha inaugurato la prima classe totalmente digitale con Tablet al posto dei quaderni e con un grande pannello Touch Screen al posto della cara e vecchia lavagna!

L’artefice del progetto è, come potevate immaginare, Samsung che con la nuova campagna “Smart Feature” ha l’obiettivo di diffondere la tecnologia nelle scuole elementari e medie Italiane.

La notizia che vi riportiamo oggi è comunque solo un inizio dato che si conta di “digitalizzare” altre 24 aule in tutta Italia entro la fine del 2013 e raggiungere quota 300 aule entro la fine del 2015.

L’idea è senza dubbio costosa ma le classi prescelte potranno godere di un finanziamento a titolo gratuito di 156 mila euro erogati in apparecchi digitali fondamentali per il progetto e quindi Tablet, lavagne interattive, connessione Wi-Fi e Banda Larga.

Per far partire del tutto il progetto bisogna che gli insegnanti seguano degli specifici corsi per imparare ad usare al meglio i dispositivi elettronici, queste le parole di Carlo Barlocco vicepresidente di Samsung Italia.

Inoltre è stata instituita un’attività di monitoraggio per verificare appunto che non ci siano intoppi sull’utilizzo di queste nuove tecnologie nelle aule Italiane, a portare avanti le attività di verifica saranno il Centro di ricerca sull'educazione ai media, all'informazione e alla tecnologia (CREMIT) e l'Università Cattolica di Milano.

L’inaugurazione della prima classe è stato un vero e proprio evento a cui hanno preso parte anche il sindaco della città Giuliano Pisapia ed il presidente di Samsung Italia Sun Wang Myung.

Nelle prossime settimane verrano scelte e “digitalizzate” nuove aule che saranno scelte in base ad un criterio che tiene conto del numero di alunni disabili e dei territori socio-culturalmente disagiati. 

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?