Malware Mobile in aumento, il 97 per cento su Android

 

Mentre Android continua a crescere in popolarità, purtroppo, la piattaforma mobile di Google è anche la più colpita dai malware

Scritto da Simone Ziggiotto il 11/11/13 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2013

 

Malware Mobile in aumento, il 97 per cento su Android

Mentre Android continua a crescere in popolarità, purtroppo, la piattaforma mobile di Google è anche la più colpita dai malware. L'ultimo rapporto di F-Secure sulla sicurezza dei dispositivi mobile propone statistiche sorprendenti, soprattutto quando si tratta di Android.

Nel terzo trimestre 2013, su 259 famiglie totali di minacce per dispositivi mobili, uno scioccante numero di 252 di queste sono sviluppate per Android. 7 tipologie di malware, invece, sono per telefoni Nokia, basati sulla ormai vecchia piattaforma Symbian OS. Positivo, invece, il fatto che nessuna minaccia è stata segnalati per dispositivi basati su piattaforma iOS di Apple, BlackBerry e Windows Phone.

Le minacce comprendono perlopiù trojan (oltre il 90 per cento di tutte le minacce), con la maggiorparte sviluppate per il 'mobile banking', quindi per rubare i dati di carte di credito, ad esempio, usati per effettuare pagamenti da un dispositivo mobile. La maggiorparte dei trojan sono della varietà SMSSpy, che mirano ad intercettare i messaggi SMS inviati dalle banche sotto forma di autenticazione secondaria per le transazioni online (alcune banche prima di confermare un pagamento effettuato via internet mandano un codice via SMS come conferma, e questi SMS vengono intercettati dai trojan). SMSSpy si differenzia da altre famiglie di malware perchè non discende da un'unica sorgente di codice malevolo, e come tale è più difficile da identificare e intercettare, così come da eliminare. F-Secure ha inoltre rilevato un crescente numero di PUA (Applicazioni Potenzialmente Indesiderate) che sono applicazioni che, una volta installate, includono funzionalità indesiderabili o indesiderate o inavvertitamente introducono rischi per la sicurezza nel telefono.

malware mobile terzo trimestre 2013

F-Secure afferma che il modo più efficace per non trovarsi il credito della SIM a zero, magari per via di malware installati che inviano in automatico SMS a numeri a pagamento, è quello di bloccare la fruizione dei servizi a valore aggiunto chiedendone il blocco direttamente al proprio operatore di telefonia mobile. In questo modo, anche se un malware si installa, gli SMS a pagamento vengono bloccati dall'operatore.

Infine, F-Secure consiglia di scaricare le applicazioni Android solo dal Play Store e di prestare molta attenzione ai permessi che si danno al programma quando viene installato, o anche quando viene reso disponibile un aggiornamento.

Mentre oggi sono 1,5 milioni i dispositivi Android che vengono attivati ogni giorno, la piattaforma open source ha molti rischi alla sicurezza, quindi è importante essere consapevoli dei rischi che si corrono quando si installano nuove applicazioni. Se siete tra coloro che installano molte app di terze parti il consiglio è quello di installare un buon antivirus sul proprio device mobile, come appunto F-Secure Mobile Security o la soluzione mobile di Norton Antivirus.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?