2013: il 61 per cento del Traffico Web generato da Bot

 

Cresce il traffico web dei bot,  Vi è una buona probabilità che la metà dei visitatori di questa pagina non sono umani

Scritto da Simone Ziggiotto il 14/12/13 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2013

 

2013: il 61 per cento del Traffico Web generato da Bot

Cresce il traffico web dei bot, 

Vi è una buona probabilità che la metà dei visitatori di questa pagina non sono umani. Secondo un recente studio di Incapsula, oltre il 61 per cento di tutto il traffico Web è ora generato da bot; un dato in aumento aumento del 21 per cento rispetto al 2012. Gran parte di questo aumento è dovuto a "bot buoni", spider certificati, tra cui motori di ricerca e strumenti per l'analisi delle prestazioni dei siti web. Questi bot 'amichevoli' hanno incrementato il traffico dal 20 per cento al 31 per cento.

Cosa sono i Bot? Robot (persone virtuali potremmo dire) che accedono alla rete attraverso lo stesso tipo di canali utilizzati dagli utenti umani (per esempio che accede alle pagine Web, invia messaggi in una chat, si muove nei videogiochi, e così via).

Incapsula ritiene che la crescita del traffico buono dei bot proviene da una maggiore attività di bot esistenti, così come dai nuovi servizi online, il tutto per affinare i risultati proposti dai motori di ricerca.

"Per esempio, vediamo servizi SEO che spiderizzano un sito ad un tasso di 30-50 visite giornaliere o più", Incapsula ha scritto in un post sul suo blog.

Ma, a parte le maggiori visite, la medaglia ha sempre un altro aspetto da non sottovalutare. Un buon 30 per cento del traffico bot proviene dai bots dannosi, tra cui strumenti di hacking e spammer. Tuttavia, il traffico bot dannoso non è aumentato molto dal 2012 e l'attività dei bot spam è in realtà diminuita dal 2 per cento allo 0,5 per cento.

Dei bot maligni, la categoria "altri imitatori" è aumentata dell'8 per cento: secondo Incapsula, questo insieme di bot non classificati è nel più alto livello della gerarchia di bot in termini di pericolosità - hanno intenzioni ostili e sono probabilmente il motivo per cui c'è stato un aumento rilevato degli attacchi informatici nel corso dell'ultimo anno. "Il denominatore comune di questo gruppo è che tutti i suoi membri stanno cercando di assumere l'identità di qualcun altro", ha scritto Incapsula . "Per esempio, alcuni di questi bot usano un browser user-agent, mentre altri cercano di farsi passare come bot o agenti di altri servizi legittimi dei motori di ricerca. L'obiettivo è sempre lo stesso: infiltrarsi nei computer degli utenti facendosi strada scavalcando le misure di sicurezza di un sito".

Questa un'analisi generale, sperando che i bot passati in questa pagina siano di tipo benigno.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?