Beats Music dal 21 Gennaio negli USA

 

Apre dal 21 Gennaio, in America, Beats Music, un nuovo servizio di musica in streaming che promette di proporre nuova musica 'accuratamente selezionata' agli utenti in base ai propri musicali

Scritto da Simone Ziggiotto il 13/01/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Beats Music dal 21 Gennaio negli USA

Apre dal 21 Gennaio, in America, Beats Music, un nuovo servizio di musica in streaming che promette di proporre nuova musica 'accuratamente selezionata' agli utenti in base ai propri musicali.

Lo avevamo annunciato e sta' arrivando: Beats Electronics è pronta a lanciare il suo nuovo servizio di musica in streaming negli Stati Uniti, chiamato Beats Music. Il servizio sarà disponibile a partire dal 21 gennaio e sarà disponibile in abbonamento inizialmente per gli utenti americani.

Uno dei punti forti del servizio Beats Music, che se la vedrà con la concorrenza di iTunes Radio, Pandora, Spotify e Deezer (solo per citare i più popolari), sono i contenuti curati su misura per le esigenze dell'utente in base ai suoi gusti: il servizio utilizza un algoritmo proprietario di Beats per suggerire musica all'utente in base a ciò che gli piace e che più ascolta.

Beats Music sarà disponibile in due versioni: una sottoscrizione per singolo utente con un canone mensile di 9,99 dollari per l'utilizzo su tre dispositivi e un piano mensile 'Family' a 14,99 dollari per cinque persone per lo streaming su dieci dispositivi. Il secondo piano è in esclusiva per i clienti dell'operatore AT&T.

Insieme con lo streaming di musica, Beats Music permetterà agli utenti di scaricare le canzoni e ascoltarle offline fino a quando si mantiene arrivo l'abbonamento (quindi fino a che si paga il canone).

È possibile provare il servizio per 30 giorni - la versione per singolo utente - o per 90 giorni per il piano Family, per i clienti AT&T. Tutti gli altri hanno la possibilità di provare il servizio gratis per 7 gioni.

Beats Music sarà disponibile dalla prossima settimana in America e al lancio gli utenti potranno ascoltare brani da una raccolta di 20 milioni di canzoni. L'applicazione sarà disponibile per iOS, Android, Windows e via browser web.
 

Debutta oggi in America Beats Music, ennesimo servizio di musica in streaming.

Non bastano i servizi esistenti di musica in streaming del calibro di Pandora, Spotify, Rdio? Negli Stati Uniti ha oggi fatto il suo debutto un nuovo servizio di musica in streaming; Beats Music. Lo avevamo già anticipato settimane fa in cosa consiste questo servizio, ma solo oggi è partito ufficialmente Oltreoceano ed è disponibile sia per gli utenti di iPhone che dispositivi Android.
 
L'applicazione Beats Music funziona più o meno come i suoi concorrenti: l'app agisce come una stazione radio attraverso cui è possibile ascoltare brani musicali dei propri artisti e generi preferiti. Il servizio consente l'accesso ad un catalogo che contiene al lancio oltre 20 milioni di canzoni, che si possono ascoltare online o scaricare sul proprio dispositivo per ascoltarle offline.
 
A differenza di Pandora e altri servizi analoghi, tuttavia, Beats Music non è disponibile gratuitamente con il supporto di sponsor. L'unico modo al momento perusufruire del servizio è quello di pagare 9,99 dollari al mese per sottoscrivere l'abbonamento. Fortunatamente, è possibile provare il servizio attraverso una prova gratuita della durata di 7 giorni.
Dopo aver scaricato l'applicazione e aver registrato il proprio account, Beats Music al fine di proporre brani musicali che seguono gli interessi dell'ascoltatore pone un paio di domande semplici: viene chiesto di scegliere i generi e tre artisti preferiti. A questo punto, il servizio è pronto per trasmettere una scaletta di canzoni in base alle preferenze impostate.
 
Mano a mano che si ascoltano brani e si utilizza Beats Music, è possibile contrassegnare le canzoni che piacciono o che non piacciono, di modo che il servizio può imparare a conoscere meglio i gusti musicali dell'utente. È inoltre possibile aggiungere un brano alle playlist personali, e queste si possono scaricare sul dispositivo per riprodurle anche quando si è offline. Se un singolo brano è contenuto anche in un album, è possibile accedere a quell'album ed ascoltare il resto dei brani in esso contenuti.
 
La versione dell'app Beats Music per dispositivi iOS è ottimizzata per l'iPhone, anche se è compatibile con iPad e iPod Touch. Una versione per Windows Phone è prevista in uscita entro la fine di questa settimana, secondo un tweet dal CEO di Beats Music Ian Rogers. E' in arrivo anche un'app per Windows su PC.
In futuro, non sappiamo quando, il servizio dovrebbe arrivare anche nei mercati fuori dai confini americani.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?