Flop Wii U: Nintendo considera SuperMario per smartphone

 

Nintendo apre il 2014 con previsioni poco rassicuranti: la Wii U è un flop, meno di tre milioni di console vendute

Scritto da Simone Ziggiotto il 21/01/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Flop Wii U: Nintendo considera SuperMario per smartphone

Nintendo apre il 2014 con previsioni poco rassicuranti: la Wii U è un flop, meno di tre milioni di console vendute.

Le cose vanno male per la Nintendo alla luce delle ultime dichiarazioni della società secondo cui le vendite di console Wii U sono ben al di sotto delle aspettative. E questo si ripercuote, in negativo, nell'andamento in Borsa della società, con il valore delle azioni della Nintendo che è crollato del 10 per cento in Giappone negli ultimi due giorni.

Il trading Lunedi in Giappone di Nintendo si è aperto a 13.145 Yuan (126 dollari), sceso da 14.645 Yuan (140 dollari) della chiusura di Venerdì scorso, secondo i dati forniti da Reuters. Questo è di gran lunga al di sotto dei record della società: nel 2007 i prezzi delle azioni si aggiravano attorno a 73.200 Yuan (704 dollari).

Nintendo ha annunciato Venerdì di aspettarsi la vendita di meno di 3 milioni di console Wii U rispetto alle previsioni di 9 milioni di unità vendute tra aprile 2013 e marzo 2014 - dubitiamo che in due mesi la società recupererà vendendo oltre 6 milioni di unità. Il calo è del 69 per cento rispetto alle stime precedenti. I tagli si applicano anche alle vendite di software per la Wii U, ed ora Nintendo dice che si aspetta di vendere 19 milioni di unità, piuttosto che 38 milioni come aveva inizialmente previsto. La società ha anche abbassato il numero di unità di 3DS che si aspetta di vendere, scese da 18 a 13.5 milioni.

Non è un mistero che le console di gioco portatili stanno vivendo un momento difficile a causa della crescente popolarità dei dispositivi mobili evoluti quali smartphone e tablet, ed il conseguente miglioramento della qualità delle applicazioni di gaming mobile. I giochi realizzati per smartphone sono mediamente più economici da produrre, così i produttori ricevono margini di profitto più elevati per il tempo speso dietro lo sviluppo del software.

La società è stata anche costretta a rivedere i suoi dati finanziari. Nintendo ha detto Venerdì che perderà 336 milioni di dollari quest'anno, mentre in precedenza aveva sperato di generare un profitto di 100 miliardi di yen (961 milioni di dollari). Questo sarà il terzo anno consecutivo che l'azienda sta registrando una perdita, secondo Reuters.

Negli ultimi due anni, Nintendo è stata colpita da una concorrenza agguerrita da altri marchi di console, come ad esempio Microsoft con la sua Xbox One e Sony con la sua PlayStation 4. Sia Microsoft e Sony hanno cercato di concepire le loro console per qualcosa più di una semplice console di videogame, concentrandosi anche sul rendere le loro console il centro di intrattenimento dei salotti degli utenti. Nintendo, invece, non si è sforzata troppo nell'integrare servizi nuovi in Wii U.

Che sia la volta buona per vedere l'arrivo di SuperMario - uno dei titoli Nintendo più amati - su smartphone e dispositivi mobili? Probabile, se almeno dalla vendita di software la società vuole vedere una controtendenza.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?