Schermi 2K: tutto quello che devi sapere

 

Gli schermi 2K sugli smartphones del futuro? Sono uno specchietto per le allodole, non servono a niente se non ad aumentare lo spreco di energia

Scritto da Maurizio Giaretta il 13/03/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Schermi 2K: tutto quello che devi sapere

Gli schermi 2K sugli smartphones del futuro? Sono uno specchietto per le allodole, non servono a niente se non ad aumentare lo spreco di energia.

Ricordo ancora quando sul monitor a 14 pollici del mio computer fisso, ben più di 10 anni fa, avevo fatto il cambio epocale passando dagli storici 640 x 480 pixel della risoluzione VGA agli 800 x 600 dell'SVGA. Nel corso degli anni le dimensioni si sono allargate e ancor più velocemente sono cresciute le risoluzioni. Ora, per esempio, sto scrivendo da un monitor a 22 pollici con risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel).

Se nel passaggio dal VGA all'SVGA la differenza si vedeva (eccome se si vedeva), ora se si passa da una risoluzione HD (720 x 1280 pixel) a quella Full HD sul monitor del computer o sul televisore di casa, l'impatto è minore. La cosa interessante è che lo sarà sempre di più con l'aumentare del numero dei pixel nelle generazioni dei prodotti di elettronica del futuro.

La mania dell'alta risoluzione è stata fomentata negli ultimi anni da paroloni come "HD" o "Full HD" e sono pronto a scommettere 5 euro che il più delle persone che vanno in un negozio non solo non sono neanche capaci di distinguere la differenza tra l'HD e il Full HD, ma probabilmente non sanno nemmeno di che cosa si stia parlando. "Ho preso un televisore 'ful accabì'!" diranno entusiasticamente al figlio, una volta tornati a casa.

Spinti dall'innovazione del Retina Display su Apple iPhone 4, i reparti marketing delle società rivali di Apple hanno cominciato a lavorare per realizzare schermi sempre più definiti e sono riusciti ad arrivare a mettere 1920 x 1080 pixel (Full HD) in smartphones con uno schermo di 5 pollici. "Le immagini sono più definite" e "si leggono meglio i caratteri piccoli" sono gli slogan che sono stati usati dai produttori. Il tutto è stato accompagnato con immagini ad hoc per far passare l'idea che nemmeno se li si guardavano con la lente d'ingrandimento si riusciva a percepire una perdita di definizione.

Il punto è questo: esiste un punto oltre al quale non abbia più senso aumentare la risoluzione? La risposta è si. Proprio in quel di Giugno 2010 Steve Jobs dal palcoscenico della presentazione di iPhone 4 aveva sottolineato, basandosi su degli studi effettuati, che "l'occhio umano non riesce a vedere oltre la densità di 300 punti per pollice", punto più o punto meno. Il Retina Display, neanche farlo apposta, con i 540 x 960 pixel sparsi in 3,5 pollici raggiungeva una densità di 326 ppi.

E la stessa densità è stata mantenuta su Apple iPhone 5, il primo iPhone con schermo a 4 pollici (e risoluzione 640 x 1136 pixel).

Da oltre un anno a questa parte la concorrenza Android ha cominciato a sfornare i primi smartphones con schermo a 5 pollici e risoluzione Full HD, per una densità di 441 ppi. Degli esempi? Samsung Galaxy S4 e Sony Xperia Z. HTC si è spinta ben oltre, mettendo lo stesso numero di punti in un pannello da 4,7 pollici, superando i 460 ppi.

Il dato si commenta da se: nessuno sa (a parte i reparti marketing) a che cosa possano effettivamente servire prodotti con un ppi così alto, se non a consumare batteria e a incentivare le vendite.

Con il debutto di Galaxy S5 al Mobile World Congress si dovrebbe raggiungere un nuovo record. Dovrebbe infatti esordire la risoluzione 2K, la cui area è equivalente a 4 (quattro) volte quella dell'attuale Full HD. 2K, ovvero 2560 x 1440 pixel, sullo schermo a 5,24 pollici corrisponderà a 560 ppi. La dimensione è ridicola. La batteria da 3200 mAh servirà a equilibrare il maggior consumo energetico.

La cosa interessante è che nessuno si accorgerà della differenza con la risoluzione Full HD di Galaxy S4 o con i 640 x 1136 pixel di Apple iPhone 5S, visto che tutti e tre superano i 300 ppi.

Nessuno, certo, a parte i reparti di marketing.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?