Whatsapp: Ecco come decodificare i messaggi archiviati in 5 passi

 

La notizia in realtà era piuttosto risaputa dagli addetti ai lavori: è possibile codificare i messaggi archiviati di Whatsapp in maniera relativamente semplice

Scritto da Redazione il 13/03/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Whatsapp: Ecco come decodificare i messaggi archiviati in 5 passi

La notizia in realtà era piuttosto risaputa dagli addetti ai lavori: è possibile codificare i messaggi archiviati di Whatsapp in maniera relativamente semplice.

Il database dei messaggi, viene archiviato direttamente nello smartphone e non nel server, ed è possibile quindi recuperare i messaggi archiviati.
Come sapete, il sistema si basa semplicemente sul numero di cellulare per individuare l'id utente.

Ogni volta che noi indichiamo un numero di iscrizione, dobbiamo poi attendere un sms con il relativo pin.
E' possibile quindi installare un Whatsapp sul nostro smartphone, utilizzando anche un numero diverso dal nostro, a patto di riuscire a ricevere il codice contenuto nel messaggio sms.

Detto questo, è possibile recuperare i messaggi da un archivio Whatsapp, in quanto salvati in un file codificato, ma che ha una chiave uguale per tutti.
Noi lo abbiamo fatto, e vi spieghiamo ora come fare.

Primo Step

Troviamo il file del database di Whatsapp. Se avete una microsd, si trova sicuramente li dentro mentre in alternativa provate a guardare nelle seguenti cartelle che sono quelle utilizzate più spesso da Whatsapp.

Ecco i percorsi più comuni:

Memory Card
/sdcard/WhatsApp/Databases/msgstore.db.crypt

Smartphone Android
/data/data/com.whatsapp/databases/msgstore.db
/data/data/com.whatsapp/databases/wa.db

iPhone
net.whatsapp.WhatsApp/Documents/ChatStorage.sqlite

Per poter disporre di questo file con tutti i messaggi, dobbiamo avere l'impostazione "salva la chat" su whatsapp.
Se il file non è visibile, dobbiamo crearlo, semplicemente collegando lo smartphone al Pc e creando un backup dello stesso.

Secondo step

Scarichiamo Whatsapp extractor, una libreria gratuita disponibile online (clicca qui) che va scaricata sul Pc e installata. 
Una volta aperta la pagina, scaricate questo file: Whatsapp_Xtract_V2.1_2012-05-10-2.zip
Il file è sicuro, lo abbiamo testato e verificato noi stessi.

Terzo Step

Dobbiamo installare sul Pc il compilatore Pyton, che ci permette di interagire con il codice Whatassp.
Possiamo scaricare Active Pyton, sistema open source e gratuito e di facile installazione.

Lo trovate in questa pagina

Quarto step

Apriamo la cartella WhatsApp Xtract e cerchiamo il file WhatsApp pyCrypto.bat.
Cliccate con il testo destro e cliccate su "Esegui come amministratore". Questo permette di accedere ad un file di sistema normalmente protetto.

Quinto step

Nella stessa cartella, eseguiamo la stessa operazione con uno dei file
whatsapp_xtract_iphone.bat, whatsapp_xtract_android_crypted.bat o whatsapp_xtract_android.bat a seconda del dispositivo.

Vi si aprirà il vostro browser, per esempio Chrome, mostrando una tabella con tutti i messaggi e le immagini presenti che sono stati archiviati da Whatsapp.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?