Movincom: Il parcheggio si paga con lo smartphone

 

In tante città gli automobilisti sono spesso alle prese con le problematiche dei parcheggi a pagamento, tra parchimetri distanti, introvabili, quelli che non danno il resto e quelli che richiedono l'importo esatto

Scritto da Redazione il 01/05/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Movincom: Il parcheggio si paga con lo smartphone

In tante città gli automobilisti sono spesso alle prese con le problematiche dei parcheggi a pagamento, tra parchimetri distanti, introvabili, quelli che non danno il resto e quelli che richiedono l'importo esatto.

Cosi, molto automobilisti, per pigrizia o fretta, rischiano di incorrere in sanzioni per il mancato pagamento del tagliando o per il pagamento ridotto. Altri ancora, invece, si trovano spesso a pagare ben di più di quanto realmente utlizzato.

Il consorzio Movicom, che raggruppa 40 gestori italiani, consente di poter pagare il parcheggio sfruttando il cellulare, con un sistema che consente di pagare esclusivamente per il tempo realmente utilizzato.

Per utilizzare questi servizi, basta iscriversi gratuitamente nel sito Bemoov, in modo da associare al proprio numero di cellulare, una carta di credito.
In questo modo sarà possibile effettuare il pagamento direttamente dal cellulare.

Diverse le applicazioni e i servizi gestiti dal consorzio Movicoom.

iTelepark è una applicazione che consente di poter pagare il parcheggio semplicemente con due tocchi: uno per iniziare il periodo di sosta, un altro tocco per concluderlo.
Per utilizzarlo, è necessario acquistare il kit di sosta composto da un adesivo da incollare sul parabrezza e una tessera plastificata.
Non richiede la carta di credito in quanto utilizza il credito ricaricabile acquistabile con le tessere Repark.
iTelepark è attivo a Napoli, Trento, Genova, Chieti, Lecce, Reggio Calabria e Torino


Sostafacile, attivo a Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Vicenza, Biella, Cuneo, Bergamo, Sesto San Giovanni, Bellaria-Igea Marina, Venaria Reale, è invece interamente virtuale e si gestisce direttametne con l'omonima applicazione.
Anche qui, bastano due tocchi per gestire il tutto, uno di inizo e uno di fine sosta.


MyCicero invece è attivo a Roma, Bologna, Ancona, Pesaro, Olbia, Ravenna, Terni, Cervia e Fermo e consente, oltre ai parcheggi, di pagare anche i biglietti di autobus e metro.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?