Qualcomm presenta Snapdragon 810 e Snapdragon 808

 

Qualcomm ha presentato i chipset che saranno montati su un buon numero di telefoni di fascia media che usciranno i prossimo anno

Scritto da Simone Ziggiotto il 07/04/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Qualcomm presenta Snapdragon 810 e Snapdragon 808

Qualcomm ha presentato i chipset che saranno montati su un buon numero di telefoni di fascia media che usciranno i prossimo anno. Sono Snapdragon 810 e Snapdragon 808.

Entrambe le SoC apportano miglioramenti in termini di prestazioni del processore, rendering 3D e LTE, rispetto alle precedenti generazioni.

Entrambi hanno processori a 64 bit e utilizzano una architettura ARM con core Cortex A5X invece di core Krait che solitamente troviamo nei chip Qualcomm.

Entrambi sfruttano l'architettura big.LITTLE, in grado quindi di far lavorare tutti i core contemporaneamente.

Snapdragon 810 e 808 non sono i primi chipset a 64 bit di Qualcomm, in quanto il primo è stato lo Snapdragon 410, seguito da Snapdragon 610 e poi ancora da Snapdragon 615.

Entrambi supportano le reti 4G LTE cat.6, che offrono velocità massime di download di 300Mbps.

Snapdragon 810

Il chipset Qualcomm Snapdragon 810 sostituisce Snapdragon 805 come il top della linea di chipset di Qualcomm. È dotato di quattro core Cortex-A57 e quattro core Cortex-A53, capaci di funzionare tutti e otto contemporaneamente se necessario. Queste CPU sostituiscono Cortex-A15 e Cortex-A7, rispettivamente, ma Cortex-A57 dovrebbe offrire un aumento del 25-55 per cento delle prestazioni a costo di aumentare solo il 20 per cento il consumo energetico. E il consumo energetico maggiore sarà probabilmente compensato mediante l'uso di un processo produttivo a 20nm, invece di 28nm, che consuma quasi il 20 per cento in meno.

I nuovi chipset funzionano con i nuclei della CPU divisi in due gruppi. Tutti i core possono lavorare allo stesso tempo grazie a big.LITTLE, ma i core in un gruppo devono utilizzare la stessa frequenza (i due gruppi possono però utilizzare diverse frequenze). Questo differisce dal funzionamento dei core Krait dove la velocità di clock di ciascun core può essere impostata individualmente.

In termini di GPU, Snapdragon 810 ha il nuovo chip grafico Adreno 430, che viene pubblicizzato per avere il 30 per cento in più di velocità di elaborazione dei dati rispetto alla scheda Adreno 420, che a sua volta è del 40 per cento più veloce rispetto alla scheda Adreno 330 che si trovano rispettivamente nei chip Snapdragon 800 e 801. Il risultato finale è un incremento delle prestazioni di circa l'80 per cento rispetto alla generazione attuale.

Questo chipset ha anche un encoder hardware H265/HEVC. L'ISP utilizza l'elaborazione delle immagini a 14 bit, cosa che dovrebbe portare ad effetti tangibili sulla qualità dell'immagine della fotocamera.

Qualcomm Snapdragon 808

Snapdragon 808

Questo chip utilizza un gruppo di core Cortex-A57 e Cortex-A53, ma è un processore esa-core così diviso: due core Cortex-A57 e quattro core Cortex-A53. 

Snapdragon 808 utilizza una nuova GPU, la Adreno 418. E' meno performante della scheda Adreno 420 trovata nel chip Snapdragon 805, ma ha comunque prestazioni del 30 per cento migliori rispetto alla GPU Adreno 330.Il chipset dispone di un ISP in grado di decodificare H265/HEVC, ma non codificare.


Qualcomm Snap 810 e Snap 808 da 64bit sul mercato dal 2015

 
I primi smartphone alimentati dai nuovi chipset Snapdragon 810 e Snapdragon 808 da 64bit dovrebbero arrivare sul mercato nella prima metà del 2015.
Nel mese di aprile Qualcomm ha presentato i suoi prossimi chipset Snapdragon a 64 bit - Snap 810 e Snap 808. Il Direttore Senior del Marketing di Qualcomm ha confermato che i chipset campioni sono stati inviati ai produttori di dispositivi, e quindi i primi smartphone alimentati da questi chipset dovrebbero arrivare sul mercato nella prima metà del prossimo anno.
 
Questi due chip saranno i primi di Qualcomm ad essere costruiti su un processo a 20nm, dopo l'Exynos 5433 di Samsung e l'A8 di Apple. I chip attuali di Qualcomm sono costruiti con processo a 28nm.
 
Snapdragon 810 e 808 supporteranno sia sistemi a 32-bit che a 64-bit e ogni produttore sarà libero di scegliere. Android L supporterà processori a 64-bit, quindi è probabile che i produttori sfrutteranno i 64 bit.
 
810 e 808 non sono gli unici chipset di Qualcomm a 64 bit però, perchè ci sono anche lo Snapdragon 410610 e 615. Tutti e cinque sono basati su core ARM invece di core Krait, e il 615, il 808 e il 810 in particolare hanno core Cortex A53 (al posto di A7) o core Cortex-A57 (al posto di A15).
Qualcomm sta usando GPU di proprietà. Per il chip Snapdragon 810 troviamo la GPU Adreno 430, che porterà un aumento delle prestazioni del 30% rispetto alla GPU Adreno 420 che si trova in Snapdragon 805. Il chipset Snapdragon 808 userà una GPU a bassa potenza, la Adreno 418, che porterà un aumento delle prestazioni del 30% rispetto alla vecchia Adreno 330.
I due nuovi chip Snapdragon 8xx supportano RAM LPDDR4 e sul lato wireless supportano la connettività LTE Cat.6 (300Mbps downlink) come nell'attuale Snapdragon 805.
Possiamo aspettarci di vedere i primi dispositivi prototipi con chip Snapdragon 810 e 808 al CES di Las Vegas nel gennaio del prossimo anno.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?