Droni: Da Oggi obbligo di patentino e assicurazione

 

Il boom dei droni civili, utilizzati oggi per lo più in ambito di riprese video e riprese fotografiche, ma anche per monitoraggi ambientali e agricoli, ha portato l'Enac a stabilire che in Italia, per ora unico paese in Europa, sarà necessario avere un patentino oltre che l'assicurazione

Scritto da Redazione il 30/04/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Droni: Da Oggi obbligo di patentino e assicurazione

Il boom dei droni civili, utilizzati oggi per lo più in ambito di riprese video e riprese fotografiche, ma anche per monitoraggi ambientali e agricoli, ha portato l'Enac a stabilire che in Italia, per ora unico paese in Europa, sarà necessario avere un patentino oltre che l'assicurazione.

Due vincoli che rischiano di frenare subito un mercato da poco partito, come vi avevamo già accennato il 29 Marzo in questo articolo

Secondo i dati a disposizione, in Italia esistono circa 500 droni, radiocomandati da molte piccole imprese che li utilizzano per gli usi più disparati.

La maggior parte di queste aziende, li utilizza per girare video o effettuare fotografia da angolazioni decisamente particolari.

Come al solito, arriva la legge ma manca tutto il resto.

Non sono infatti ancora particolarmente diffusi i corsi che dovrebbero consentire il rilascio di questi particolari patentini, cosi come non esiste una reale offerta in ambito assicurativo. Le offerte delle compagnie, infatti, oggi variano su cifre esorbitanti: da un minimo di 800 euro fino a 3.000 euro.

Il rischio, tutt'altro che ridotto, è quello di bloccare a terra la stragrande maggioranza dei droni e soprattutto di frenare in maniera pesante, un settore che da poco aveva iniziato a muoversi piuttosto bene anche in Italia.

Per ottenere il patentino per la guida di droni professionali, sarà necessario frequentare un corso di addestramento ed essere maggiorenni. Per i droni più spinti, di massa superiore ai 25 kg, le richieste sono piuttosto esose e sostanzialmente identiche a quelle necessarie per utilizzare un reale velivolo aereo.

Nel frattempo, in altri paesi, si pensa già di utilizzare i droni per le consegne o come mezzo di soccorso in mare.

Bad Italy: Droni, dal 30 aprile Assicurazione obbligatoria

A partire dal prossimo 30 aprile i droni dovranno essere assicurati, proprio come ogni altro velivolo a pilotaggio remoto. Rientrano in questa categoria tutti gli oggetti in grado di alzarsi da terra, dall'aeromodellismo all'uso commerciale. A stabilirlo è l'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile (Enac).

Come si assicura un drone?
I primi ad essere rimasti spiazzati dal regolamento dell'Enac sono gli assicuratori, che dicono di avere troppe poche informazioni al momento per elaborare le giuste politiche dei premi assicurativi per i droni: come si fa a stabilire frequenza, tipologia ed entità del danno se stiamo parlando di una categoria di prodotto nuova? Non c'è ancora un database che raccoglie dati che possono essere elaborati per stabilire un prezzario assicurativo. 
Tuttavia, si possono prendere in considerazione come punto di partenza i dati che valgono per una normale polizza RC auto, opportunamente analizzati per essere adeguati (si, ma quanto ?). La base di partenza può essere un logico ragionamento: in caso di incidente un'automobile provoca potenzialmente più danni di quanti non ne possa creare un drone in caduta libera. Bisogna però tenere conto di moltissimi fattori.
 
Perchè si è arrivati a questo?
Un obbligo ritenuto doveroso che, chi possiede un drone, deve rispettare per tutelarsi da eventuali danni causati dai velivoli senza pilota e radiocomandati. Il tema verrà approfondito nel corso del workshop dal titolo "Uso dei droni: rischi e assicurazioni", che si svolgerà nell'ambito di "Roma drone Expo&show", la prima manifestazione in Italia dedicata ai droni, in programma verso la fine di maggio a Roma.
Secondo le stime di Assorpas, l'Associazione italiana che aggrega le imprese operanti nel settore dei piccoli velivoli a pilotaggio remoto, in Italia volano attualmente circa 400 droni utilizzati in operazioni specializzate in ambito civile, che vengono impiegati per lo più per riprese televisive e cinematografiche, controllare luoghi e terreni ecc.. Sono circa 350 le aziende che oggi usano i droni, ma sono in continuo aumento.
 
Il regolamento:
Ai sensi della Procedura operativa GEN-02B del 22.11.2010, la data di entrata in vigore del Regolamento "Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto" di cui all'art. 26 del Regolamento stesso è rinviata al 30 aprile 2014. 
• Visto il D.Lgs. 27.7.1997 n. 250, istitutivo dell'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile (ENAC) e le competenze dell'Ente in materia di regolamentazione tecnica; 
• Visto l'art. 4 comma 5 del D.Lgs 250/1997 che conferisce al Direttore Generale la facoltà di adottare, in caso di urgenza, i prowedimenti indifferibili necessari a garantire la continuità e la sicurezza dell'esercizio, e l'obbligo di sottoporre gli stessi a ratifica del Consiglio di Amministrazione nella prima seduta utile; 
• Visto l'art. 7 comma 2 dello Statuto dell'Ente approvato con D.M. 3.6.1999 che disciplina l'adozione dei prowedimenti in caso di urgenza; 
• Vista la Procedura Operativa GEN-02B del 22.11.2010 che prevede la possibilità della temporanea sospensione e/o dilazione di requisiti della regolamentazione tecnica emessa dall'ENAC; 
• Considerato l'aspetto innovativo della materia disciplinata dal Regolamento e preso atto delle difficoltà da parte degli operatori del settore ad una piena attuazione dei dispositivi regolamentari sui mezzi aerei a pilotaggio remoto; 
• Riconosciuta la necessità di fomire agli stessi operatori, con il dovuto anticipo, le informazioni ed il materiale guida necessario per l'implementazione dei requisiti regolamentari; 
• Considerato il numero rilevante di richieste e la necessità di poter procedere con il rilascio delle autorizzazioni senza creare discriminazioni nel mercato; 
• Riconosciuta la necessità di stabilire un più esteso periodo di transizione per l'adeguamento ai nuovi dispositivi regolamentari;
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?