Facebook: continua indagine Ue su acquisizione WhatsApp

 

L’Unione europea ancora non ci vede chiaro sull'acquisizione da 19 miliardi di dollari di WhatsApp da parte di Facebook, volendo capire se c'è il rischio che Facebook diventi monopolista dei dati personali degli utenti

Scritto da Simone Ziggiotto il 03/09/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Facebook: continua indagine Ue su acquisizione WhatsApp

L’Unione europea ancora non ci vede chiaro sull'acquisizione da 19 miliardi di dollari di WhatsApp da parte di Facebook, volendo capire se c'è il rischio che Facebook diventi monopolista dei dati personali degli utenti.

Dopo quello di luglio, l'Ue avrebbe inviato nuove domande ai rivali e ai clienti di Facebook e WhatsApp, un nuovo questionario di 70 pagine, secondo quanto riporta il Wall Street Journal.

Scopo del questionario è sempre lo stesso: l'unione del social network Facebook con il servizio di messaggistica istantanea WhatsApp può nuocere alla libera concorrenza?

L'Ue ha dunque chiesto ai giocatori del settore di rispondere, entro l’8 settembre, a domande sulla concorrenza, la pubblicità e la gestione dei dati degli utenti.

Il movimento, spiega il WSJ, potrebbe essere un banco di prova per il modo di applicare il diritto comunitario della libera concorrenza nel nuovo mondo dei social media, e giunge in un momento in cui sono sempre di più le preoccupazioni in Europa per quanto riguarda la potenza delle società statunitensi di tecnologia.

I destinatari del questionario includono gli operatori delle telecomunicazioni, siti di social networking e altri fornitori di servizi Internet che la Commissione europea, organo antitrust dell'UE, ha identificato come concorrenti o clienti in almeno uno dei mercati in cui Facebook e WhatsApp operano.

La lunghezza del questionario di quasi 70 pagine indica quante questioni devono essere considerate. Tra le domande contenute, alcune riguardano la facilità di creare nuovi concorrenti e il modo in cui l’industria dei social media e le sue applicazioni competono con i tradizionali servizi di telecomunicazione.

Facebook ha comprato a febbraio di quest'anno WhatsApp per 19 miliardi di dollari. "Io in realtà penso che, di per sé, [WhatsApp] vale più di 19 miliardi di dollari", diceva al tempo Zuckerberg. "Per essere una parte di Facebook, faremo in modo che possano [il team di WhatsApp] concentrarsi per i prossimi cinque anni, o giù di lì, esclusivamente sul collegamento di sempre più persone". Egli ha anche ribadito che WhatsApp continuerà ad operare autonomamente e che Facebook non monetizzerà i messaggi e altri contenuti scambiati via WhatsApp.

Nel mese di luglio, prima che fosse ufficialmente notificato l'accordo di Facebook, la Commissione europea aveva inviato un primo questionario, molto più breve rispetto a questo secondo, di circa otto pagine. I destinatari sono state diverse aziende tecnologiche per ottenere una migliore comprensione dei nuovi mercati di social-media e instant-messaging.

Insomma, l'Unione Europea teme che Facebook diventi monopolista dei dati personali delle persone iscritte al social network e a WhatsApp.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?