Huawei Ascend Mate 7: il nostro unboxing, primo avvio e prime impressioni

 

Presentato da pochissime ore e già tra le nostre mani, stiamo parlando del nuovo Huawei Ascend Mate7 che oggi vi mostriamo nel nostro unboxing condito dalle prime impressioni che ci ha regalato

Scritto da Pietro Oliveri il 05/09/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Huawei Ascend Mate 7: il nostro unboxing, primo avvio e prime impressioni

Presentato da pochissime ore e già tra le nostre mani, stiamo parlando del nuovo Huawei Ascend Mate7 che oggi vi mostriamo nel nostro unboxing condito dalle prime impressioni che ci ha regalato.

La confezione di vendita comprende cuffie auricolari non di tipo in-ear, caricatore da pareta abbastanza grosso con uscita a 2Ah, cavo USB Micro per la ricarica e la sincronizzazione, manuali guida, spilla per estrarre Sim e Micro SD oltre ovviamente al nostro Smartphone.

Nella parte anteriore del prodotto troviamo un display da 6 pollici LED IPS che adotta una nuova tecnologia e restituisce una risoluzione Full HD 1920 x 1080 pixel, LED di notifica, sensore di luminosità e prossimità, fotocamera anteriore da 5 megapixel e capsula altoparlante.

Il design è davvero interessante, le cornici sono davvero molto ridotte e grazie a questo viene sfruttato dal display l’83 percento di spazio anteriore.

Lo stiamo utilizzando da quasi 24 ore e non ci ha mai dato la sensazione di essere un prodotto da 6 pollici.

Sul retro troviamo il LED Flash, fotocamera da 13 megapixel con sensore Sony di quarta generazione, cassa altoparlante, Chip NFC e lettore d’impronte digitali.

Il lettore è molto particolare perchè capace di leggere impronte da dita asciutte o bagnate, legge a 360 gradi e funziona anche a schermo spento.

La scocca posteriore è realizzata completamente in alluminio, ottima la sensazione tra le mani e la costruzione. 

Sotto troviamo il microfono principale e l’ingresso Micro USB per la sincronizzazione e la ricarica della mostruosa batteria da 4100 mAh.

Sulla sinistra troviamo i due carrellini SIM, facciamo chiarezza durante la presentazione è stato detto che il principale adotta Micro SIM ed il secondario Nano Sim che però all’occorrenza può diventare anche Micro SD ma questa funzione in Europa molto probabilmente non arriverà e quindi avremo Micro Sim e Micro SD per espandere fino a 128 GB i 16 GB interni.

Come detto la nostra versione è quella con 16 GB e 2 GB di memoria RAM che sarà lanciata in Bianco ed in Nero a 499 euro mentre la versione da 32 GB con 3 GB di memoria RAM costerà 599 euro e sarà in colorazione Gold (Oro).

Sopra troviamo il Jack da 3,5 millimetri per il collegamento delle fonti audio e il secondo microfono per la riduzione dei rumori di sottofondo. 

Sulla destra troviamo il bilanciere del volume ed il tasto di accensione e spegnimento.

Un’altra caratteristica interessante del prodotto è la doppia antenna integrata che ci permette di avere una qualità del segnale migliore.

 

Il prodotto adotta Android 4.4.2 Kit Kat con Emotion UI in versione 3.0Huawei ha lavorato sull’interfaccia per renderla più flat e la sensazione è che ci sia riuscita.

Come saprete l’interfaccia è un Mix della ROM MIUI ed IOS (Apple), a noi questo Mix piace.

Internamente troviamo un processore Octa Core Hisilicon Kirin 925 composto da 4 Core Cortex A15 da 1,8 Ghz e 4 Core Cortex A7 da 1,3 Ghz, in poche parole il prodotto utilizza i core in base alla potenza necessaria.

Nei prossimi giorni approfondiremo le nostre impressioni con un video dedicato in cui vi mostreremo anche i nuovi auricolari lanciati separatamente che hanno la capacità di fornire fino a due ore di autonomia aggiuntiva al nostro Smartphone, vi lasciamo ora al nostro video unboxing. 

Huawei Ascend Mate 7: il nostro unboxing, primo avvio e prime impressioni


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?