Huawei Ascend Mate 7: video recensione del Phablet per eccellenza

 

Dopo aver visto l’unboxing video direttamente da Berlino ed aver testato a fondo il prodotto siamo arrivati al momento della video recensione finale di Huawei Ascend Mate7 , un Phablet Android in arrivo sul mercato Italiano a 499 euro nella versione 16 GB e 599 euro in quella da 32 GB

Scritto da Pietro Oliveri il 09/09/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Huawei Ascend Mate 7: video recensione del Phablet per eccellenza

Dopo aver visto l’unboxing video direttamente da Berlino ed aver testato a fondo il prodotto siamo arrivati al momento della video recensione finale di Huawei Ascend Mate7 , un Phablet Android in arrivo sul mercato Italiano a 499 euro nella versione 16 GB e 599 euro in quella da 32 GB.

Materiali, Design e Costruzione:

Huawei è sinonimo di ottimi materiali, il prodotto adotta un vetro antigraffio nella parte anteriore e metallo per tutto il resto della scocca.

La costruzione è solida e priva di scricchiolii, tra le mani il prodotto restituisce la sensazione “Premium” che ti aspetti da ogni Top di gamma.

Il design è piacevole, riprendere le linee di alcuni modello della serie Honor ed introduce dei bordi limati al massimo nella parte anteriore.

Hardware:

Parliamo subito di display, anteriormente troviamo un’unità da 6 pollici LED IPS con risoluzione Full HD 1920 x 1080 pixel e densità di 368 ppi.

La riproduzione dei colori è ottima e grazie ad alcuni accorgimenti software è possibile calibrare la temperatura del colore in base alle nostre esigenze, molto buona la visibilità sotto la luce del sole, perfetta la risposta al touch (disponibile la modalità per utilizzarlo con i guanti) ed ottimi gli angoli di visione.

Nonostante il display grande il prodotto non da la sensazione di essere un 6 pollici e questo grazie all’ottimo lavoro di ottimizzazione delle cornici di cui parlavamo prima.

Il processore che spinge questo dispositivo è l’HiSilicon Krin 925 Octa Core composto da quattro Core Cortex A15 da 1,8 Ghz e quattro Core Cortex A7 da 1,3 Ghz mentre la GPU è la Mali T628, in poche parole la potenza non manca (su AnTuTu otteniamo un risultato di 41 mila) e viene gestita intelligentemente dal Software che sprigiona tutti i Core disponibili solamente quando ne abbiamo davvero bisogno.

Per quanto riguarda la RAM Huaewi ha fatto la stessa scelta di LG ed ha fornito di 2 GB la versione da 16 GB e 3 GB quella da 32 GB, noi abbiamo la versione “base” e non abbiamo riscontrato alcun problema durante l’utilizzo quotidiano.

La batteria integrata e non removibile offre 4100 mAh, inutile dirvi che si riesce ad arrivare fino a sera anche con utilizzi Super Stress (siamo riusciti a fare 6 ore di display acceso con ancora il 18 percento di autonomia disponibile) ed addirittura si riescono a coprire le due giornate con utilizzi meno importanti.

Anteriormente troviamo una fotocamera da 5 megapixel che registra video in HD mentre sul retro è presente un sensore da 13 megapixel realizzato con un obiettivo Sony di quarta generazione che registra video in Full HD 1080 p 30 fps.

Al seguente indirizzo trovate alcune foto scattate con il prodotto in diverse condizioni di luce mentre a fine articolo trovate il nostro test video, nel complesso promuoviamo la parte fotografica del prodotto.

Software:

Internamente troviamo Android 4.4.2 Kit Kat personalizzato con la Emotion UI 3.0, l’interfaccia è un Mix molto “Flat” (Moderno) di IOS e MIUI.

Huawei offre la possibilità di personalizzare il launcher con transizioni, sfondi oppure veri e propri temi.

Il Software è leggero, gira fluido ed offre alcune caratteristiche molto interessanti come per esempio il risparmio energetico intelligente oppure ancora la modalità per bloccare le notifiche proveniente da alcune applicazioni.

Il nostro prodotto ha un software ancora non definitivo al 100 percento infatti nonostante sia presente lo Slot Micro SD per espandere la memoria interna quando inseriamo la scheda non succede nulla, tutto verrà risolto con un’update che porterà il prodotto ad una maturità software maggiore.

Conclusioni:

Il prodotto ci ha stupito sotto moltissimi aspetti e nonostante non troviamo un pennino con delle funzioni software all’avanguardia sono presenti alcune chicche per facilitare l’utilizzo con una mano.

Ascend Mate 7 potrebbe diventare il Phablet Android per eccellenza, senza ombra di dubbio lo riteniamo come il principale concorrente di Samsung Galaxy Note 4.

Vi lasciamo ora alla nostra video recensione completa, buona visione.

Huawei Ascend Mate7, La video Recensione


Huawei Ascend Mate7 Test video Full HD


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?