Internet: 1 miliardo di siti esistenti

 

Secondo i dati rilasciati da Interet Live Stats, a livello mondiale, esisterebbero oltre 1 miliardo di siti web

Scritto da Redazione il 18/09/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Internet: 1 miliardo di siti esistenti

Secondo i dati rilasciati da Interet Live Stats, a livello mondiale, esisterebbero oltre 1 miliardo di siti web.
Il dato tiene conto di pagine associate ad iP e quindi non realmente accessibili.
Come riportato dai dati, infatti, il 75% di questo miliardo in realtà non è utilizzabile ma semplicemente registrato o occupato.

Ogni dominio, infatti, può ospitare a sua volta un numero enorme di siti. Basti pensare per esempio a sistemi come Altervista.org o Blogspot i quali dispongono di migliaia di siti collegati.

I dati relativi alle registrazioni di domini indicano nei primi mesi del 2014, un totale di circa 271 milioni di domini registrati.

Anche qui, vale la regola che gran parte dei domini in realtà non sono realmente operativi, ma semplicemente occupati o parcheggiati.

Nel frattempo, la popolazione online mondiale ha superato quota 2,7 miliardi di utenti, dei quali circa 1,3 miliardi, registrati su Facebook.

Il web moderno nasce nel 1989, grazie all'ingegno di Tim Berners-Lee.

Il primo sito online, ancora oggi visibile, fu pubblicato il 6 Agosto 1991 (http://info.cern.ch/)

Nel 1994 troviamo Yahoo tra i primi colossi di oggi ad arrivare nel web, seguito nel 1995 da Altavista e Amazon. Nel 1998 arriva Google e poi, anno dopo anno, gran parte dei colossi di oggi tra i quali Paypal, Wikipedia, Linkedin, Facebook, Youtube e Twitter.

Internet, oltre 1 miliardo i siti web in rete
 
Internet è un mondo che contiene oltre un miliardo di siti web, un numero che è in continua crescita.

Il miliardo è stato raggiunto la scorsa notte, come comunicato dal portale Internet 'Live Stats' e confermato con un tweet da Tim Berners-Lee, il padre fondatore del World Wide Web, colui che per primo ha messo online il primo sito il 6 agosto 1991.
 
La cosiddetta "rete mondiale di reti di computer ad accesso pubblico", ossia Internet, attualmente rappresenta il principale mezzo di comunicazione di massa, che offre all'utente una vasta serie di contenuti potenzialmente informativi e servizi, questi accessibili da oltre un miliardo di siti web. Attenzione, però: stando a quanto riporta Live Stats, per sito web viene inteso "una pagina associabile ad un indirizzo Ip" e bisogna notare che "il 75% dei siti web censiti al momento non è attivo, ma è una pagina registrata e 'parcheggiata' o qualcosa del genere".
 
Live Stats ha sottolineato che il boom dei siti web c'è stato tra il 2011 e il 2012, quando il numero di siti è salito a 670mila da 350mila. In Internet, inoltre, ci sono circa tre miliardi di utenti attivi, mentre ad oggi sono state fatte quasi due miliardi di ricerche su Google sono stati scritti 2,093,942 post sui blog, inviati 385,873,783 tweet e tutto il traffico generato finora supera i 1,175,249,900 Gb.
 
Anche se il Web effettivamente è stato lanciato nel 1991, il padre fondatore Tim Berners-Lee scrisse la sua prima proposta di "sistema ipertestuale distribuito" nel marzo 1989. Era precisamente il 13 marzo del 1989 quando Berners-Lee pubblicò un saggio tecnico dal titolo 'Management: a Proposal': una proposta' in cui espone un metodo per migliorare le comunicazioni all'interno del CERN di Ginevra in cui lavorava. Fu poi tre anni più tardi, nel 1991, che presso il CERN di Ginevra il ricercatore definì il protocollo HTTP (HyperText Transfer Protocol), un sistema che permette una lettura ipertestuale, non-sequenziale dei documenti, saltando da un punto all'altro mediante l'utilizzo di rimandi (link o, più propriamente, hyperlink).
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?