Ampy: progetto Kickstarter per ricaricare smartphone e tablet con energia cinetica

 

Si sa che gli smartphone sono molto utili e versatili, anche se sicuramente uno dei loro cavalli di battaglia non è l'autonomia

Scritto da Maurizio Giaretta il 18/10/14 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2014

 

Ampy: progetto Kickstarter per ricaricare smartphone e tablet con energia cinetica

Si sa che gli smartphone sono molto utili e versatili, anche se sicuramente uno dei loro cavalli di battaglia non è l'autonomia. Le batterie sono continuamente scariche, Android, iOS o Windows Phone che sia.

Un progetto lanciato su Kickstarter ambisce a proporre una soluzione che può ovviare il problema. Si chiama Ampy e finora ha raccolto 160 mila dollari.

Al posto di usare, come da tradizione, la presa da muro oppure la porta USB per le ricariche quando i nostri dispositivi hi-tech diventano esausti, Ampy ha intenzione di usare come presa elettrica il corpo umano, prendendo l'energia necessaria per la ricarica dal moto che esso può compiere.

Tutto si basa su un semplice dispositivo che si indossa facilmente prima di qualsiasi sforzo fisico. Questo consente di ricavare energia senza grandi sforzi atletici; comunque è certo che maggiore è il movimento e più energia si crea.

Ad esempio se con una normale camminata di circa 10.000 passi si può avere una ricarica di tre ore, con una bella corsa in bici oppure facendo joggin si può arrivare anche a sei.

Questo dispositivo "intelligente" potrà essere legato attorno a una gamba o ad un braccio oppure essere tenuto attaccato alla cintura e perfino in tasca.

Comunque tutto è ancora in fase sperimentale e Ampy spera di portare questa innovazione sul mercato al più presto mentre i suoi creatori stanno lavorando ai vari prototipi per rendere il prodotto facile e semplice da usare.

Si spera che nessuno dovrà più preoccuparsi di ricaricare lo smartphone o il tablet collegandosi a una presa di corrente tradizionale.

La batteria cinetica non è un nuovo concetto e Ampy vuole offrire al pubblico una soluzione pratica, piccola e portatile. Una ricarica comoda e semplice è la filosofia chiave di questa innovazione. Se le promesse saranno mantenute Ampy potrà davvero essere l'alternativa utile e la soluzione per questo difficile problema della ricarica telefonica.

Altre informazioni possono essere trovate sulla pagina su Kickstarter.com. Noi non possiamo far altro che aspettare e incoraggiarli a muoversi e a darsi da fare.

Chiudiamo con una citazione a tema tratta da un film famosissimo. Riuscite a indovinare qual è? (la soluzione è indicata a fine articolo)

"Un corpo umano genera più bioelettricità di una batteria da 120 volt ed emette oltre 6 milioni di calorie. Sfruttando contemporaneamente queste due fonti, le macchine si assicurarono a tempo indefinito tutta l'energia di cui avevano bisogno. Ci sono campi, campi sterminati, dove gli esseri umani non nascono. Vengono coltivati [...] al fine di convertire l'essere umano in questa [una pila]".

* soluzione (alla rovescia): "xirtam"

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?