Apple brevetta il multi touch, nuova bufera sui brevetti software

 

Il brevetto Apple che protegge la tecnologia multi touch potrebbe riaccendere presto il problema dei brevetti software registrabili in Usa e in molto paesi asiatici che hanno portato spesso grandi aziende a dover sborsare milioni di euro per chiudere questioni legali

Scritto da Redazione il 29/01/09 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2009

 
Il brevetto Apple che protegge la tecnologia multi touch potrebbe riaccendere presto il problema dei brevetti software registrabili in Usa e in molto paesi asiatici che hanno portato spesso grandi aziende a dover sborsare milioni di euro per chiudere questioni legali.

Il brevetto Apple coprirebbe sostanzialmente tutti i dispositivi touch screen comprendendo anche le relative interfacce grafiche per gestirne i comandi, visto che il brevetto copre la tecnologia che permetterebbe agli utenti di impartire comandi mediante la pressione del dito sul display e l'algoritmo tecnico necessario per tradurre la pressione in comandi tecnici effettivi.

La risposta di altri colossi che producono dispositivi touch non si è fatta attendere e Palm ha già dichiarato che difenderà il proprio know how e le proprie ricerche in tribunale considerando che Apple non è stata di certo la prima azienda a produrre sistemi touchscreen.

Molto simili sono state le dichiarazioni anche di Microsoft che ricorda che la stessa tecnologia fu già utilizzata nel 1984, molto anni prima dell'uscita del primo Mac.

Apple, nuovi brevetti sul multi-touch; la concorrenza trema
 
L’ufficio brevetti degli Stati uniti ha rilasciato altri 18 brevetti in favore di Apple. Tra questi uno attrae in particolare la nostra attenzione, poiché copre una delle tecnologie più discusse e usate del momento, il multi-touch.
 
La tecnologia multi-touch registra, tramite appositi sensori, i movimenti (digitazione, riposo e scrolling) che si possono eseguire con due o più dita sugli schermi tattili.
Uno dei brevetti in questione mostra come l'azienda di Cupertino stia pensando di portare il multitouch anche su altri dispositivi quali MacBook iMac. Analizzandolo in dettaglio, si nota che la copertura è molto ampia.
 
Secondo esso, Apple deterrebbe molte delle funzionalità che troviamo in quasi tutti gli smartphone touchscreen. Tuttavia, proprio l’ampiezza che contraddistingue il brevetto può generare delle zone d’ombra che potrebbero essere sfruttate dalla concorrenza per sfuggire alle battaglie legali che si prospettano.
Bisogna ricordare che Apple è coinvolta in diverse battaglie legali che riguardano brevetti infranti, battaglie che la vedono sia come accusatrice sia come accusata. Come spesso succede le battaglie legali si risolvono con patteggiamenti tra le parti, e quest’ultimo brevetto potrebbe risultare per Apple un’ottima arma da sfruttare a proprio favore. 
 
 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?