Sprint Nextel aquisisce Virgin Mobile Usa

 

Sprint Nextel ha annunciato l'acquisto della Virgin Mobile USA, operatore telefonico americano famoso per le ricaricbili prepagate e il servizio Boost Mobile (un piano flat ricaricabile da 50 dollari al mese che permette voce, dati ed sms illimitati)

Scritto da Redazione il 29/07/09 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2009

 
Sprint Nextel ha annunciato l'acquisto della Virgin Mobile USA, operatore telefonico americano famoso per le ricaricbili prepagate e il servizio Boost Mobile (un piano flat ricaricabile da 50 dollari al mese che permette voce, dati ed sms illimitati).

Il costo dell'operazione sarà di circa 438 milioni di dollari, compreso il 13% di azioni Virgin Mobile già in posseso di Sprint, riducendo cosi l'esborso finanziario a 248 milioni di dollari.

L'acquisizione di Sprint mira a incrementare la presenza nel segmento delle ricaricabili negli Stati Uniti dove Virgin Mobile detiene una buona quota di mercato.

Gli azionisti Virgin riceveranno azioni Sprint Nextel equivalenti a 5.50 dollari per ogni azione posseduta.

Usa: Virgin Mobile lancia piano illimitato da 50 dollari

 
Virgin Mobile ha lanciato il nuovo piano Tutto Incluso, costo mensile 50 dollari (49.99 dollari) che consente di effettuare chiamate illimitate in tutto il territorio americano, senza costi di attivazione e senza ulteriori addebiti di roaming, per un contratto obbligato di 12 mesi.

Si tratta di una riduzione pesante rispetto al precedente piano dal costo di 80 dollari, segno che dove c'è concorrenza, i prezzi scendono e migliorano i servizi, cosa molto difficile da vedere in Italia dove i prezzi sono piuttosto equiparati e le differenze sono legate più a determinate promozioni che a prezzi ordinari.

Oltre al piano Tutto Incluso, Virgin Mobile ha presentato il nuovo piano Sms Illimitati , costo 19.99 dollari e permette d inviare Sms senza limiti in tutto il territorio americano con chiamate tariffate a 10 centesimi al minuto.

Virgin Mobile lancia Helio Ocean 2
 
Virgin Mobile è un MVNO (Mobile Virtual Network Operator) ovvero una compagnia che vende servizi di telefonia mobile avvalendosi di un altra società presente nel mercato. Recentemente ha acquistato Helio, un diretto concorrente che si distingue per telefonini dalla linea semplice ed elegante. Da questo ingresso nasce Ocean 2 in pieno stile Helio.

Il telefonino è costruito da Pantech a conferma delle voci che giravano da tempo su questo prodotto. 

Non cambia molto dal suo predecessore Ocean, se non per alcuni dettegali e per il fatto di essere distribuito a grande scala mondiale. Design migliorato con linee più morbide e una verniciatura  più lucida.
La tastiera lavora molto bene, agile, con la possibilità di sciegliere due scivolamenti verticale o orizzontale. E' dual slider cioè sia qwerty che tradizionale. Connettività migliorata e diverso sistema operativo, Microsoft Exchange.
Il terminale è già disponibile online ad un prezzo di 150$, circa 120 euro.

Virgin Mobile completa acquisizione di Helio
 
Virgin Mobile, operatore mobile americano, ha confermato l'acquisizione per 39 milioni di dollari in azioni dell'operatore MVNO Helio, società nata da pochi anni capace però di sviluppare un buon pacchetto clienti grazie all'acquisizione in esclusiva di alcuni modelli smartphone e Pda di notevole successo come lo stesso Helio Ocean.
 
L'accordo prevede un investimento di 25 milioni di dollari per sviluppare sistemi e presenza commerciale.

Sprint Nextel e Philips, in vista licenziamenti di massa
 
Nell'ultimo quadrimestre del 2008 Philips ha fatto registrare una perdita che supera il miliardo di euro e per tale motivo sarà costretta a prendere provvedimenti drastici tagliando 6.000 posti di lavoro. La perdita netta quadrimestrale dell'azienda è di 1,5 miliardi di euro (1,9 miliardi di dollari), la prima dal 2003.
Le cattive notizie proseguono poichè anche Sprint Nextel, il terzo operatore mobile statunitense, ha annunciato l'intenzione di effettuare 8.000 licenziamenti -equivalenti a circa il 14% della propria forza lavoro - come parte del piano che ha lo scopo di ottenere la riduzione del costo del lavoro pari a 1,2 miliardi di dollari all'anno.
Gli annunci seguono quelli effettuati lunedì da parte di altre aziende come Caterpillar e Home Depot che intendono effettuare licenziamenti per rispettivamente 20.000 e 7.000 posti di lavoro. Il mese precedente AT&T, il più importante concorrente di Sprint, ha comunicato l'intenzione di tagliare il 4% del suo personale dipendente, pari a 12.000 posti di lavoro.
 
Sprint, nel 2009 il CEO Hesse ha guadagnato 12,3 milioni USD
 
L'Amministratore Delegato di Sprint Nextel Corp, una delle più importanti compagnie di telefonia mobile degli Stati Uniti, nel 2009 ha ricevuto compensi per un totale di 12,3 milioni di dollari.
Per Dan Hesse (nella foto a fianco) si tratta di una diminuzione del 13% rispetto alla 'busta paga' dell'anno precedente (in base a quanto afferma un'analisi di Associated Press).
Hesse, 56 anni, nel 2009 ha ricevuto uno stipendio di 1,2 milioni di dollari al quale si aggiunge un bonus legato ai risultati di 1,3 milioni (dati derivanti dalla Securities and Exchange Commission). La parte più consistente delle sue entrate (9,8 milioni) arriva dal buon andamento delle azioni.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?