Inviare Sms alla Guida aumenta rischio incidente di 20 volte

 

Forse lo studio ha solo confermato e tradotto in dati statistici una percezione evidente e conosciuta da tutti noi

Scritto da Redazione il 29/07/09 | Pubblicata in Produttori | Archivio 2009

 
Forse lo studio ha solo confermato e tradotto in dati statistici una percezione evidente e conosciuta da tutti noi.

Inviare sms mentre si guida aumenta di ben 20 volte la possibilità di fare o creare un incidente come resto noto da uno studio condotto dal Tech Transportation Institute (VTTI) del Virginia.

Lo studio ha analizzato il comportamento dei guidatori intenti a inviare sms e ha calcolato che inviare un singolo sms comporta mediamente distogliere gli occhi dalla strada per ben 4.6 secondi che forse potrebbero sembrarvi davvero pochi ma considerata una velocità di 50 kmh (considerando che quasi nessuno va davvero a 50 kmh) si percorrono ben 63 metri, più che sufficienti per creare un incidente o  ancora peggio investire qualcuno.

Lo studio ha inoltre evidenziato come guidare mentre si telefona o si inviano sms crea un effetto identico a quello di guidare ubriachi, con attenzione ridotta al minimo e riflessi fortemente ritardati. Guidare in stato di ebrezza aumenta infatti il rischio di incidente di appena 7 volte, niente a che vedere quindi con l'invio di sms alla guida.

USA: 2600 morti e 330.000 feriti per uso di cellulare alla guida

 
Secondo uno studio effettuato dal Centro Analisi Rischi di Harvard , solo negli Stati Uniti ogni anno si verificano 636.000 incidenti per un totale di 330.000 feriti e 2600 morti a causa dell'utilizzo del cellulare mentre si guida.

Numeri che sembrano confermati anche in Europa, visto i recenti articoli apparsi in Germania e Inghileterra. Una strage enorme, che ogni anno miete  più vittime di un conflitto armato.

Secondo i dati dello studio, quasi l'80% degli americani ha ammesso di utilizzare il cellulare mentre guida. A destare una novità, il fatto che anche il passeggero di fianco al guidatore, in caso di utilizzo del cellulare, potrebbe non solo distrarre il conducente ma soprattutto non poter fornire eventuale aiuto durante la guida, per il semplice fatto che 4 occhi vedono meglio di 2.

Di recente alcuni sviluppo tecnologici, che potrebbero inserirsi nella vita di tutti i giorni già a patire dal 2010, hanno dimostrato come sia possibile in modo anche molto semplice per l'operatore e i provider di telefonia bloccare la ricezione e l'avvio di chiamate se rilevato che l'utente è in movimento rapido, calcolando semplicemente la velocità presunta sfruttando le triangolazioni e i passaggi da una cella Gsm all'altra,  bloccando cosi tutte le chiamate ad esclusione dei numeri di emergenza.
 

Drive Assistant ci impedisce di parlare al telefono se stiamo guidando

 
Aegis Mobility e la Nation Mutual Insurance Company hanno annunciato una nuova partnership fra le due compagnie che si impegnerà a lottare ed eliminare uno dei tanti cattivi comportamenti alla guida che provocano migliaia di incidenti ogni anno: parlare al telefono.
 
Sebbene tutti sappiano quanto sia pericoloso parlare al telefono mentre si guida, molti non riescono a resistere alla tentazione di rispondere al telefono quando squilla. Allora Aegis Mobility ha pensato di realizzare un software (Drive Assistant) in grado di capire quando l’utente è in auto e sta guidando.
Nel caso vi è una chiamata in arrivo mentre l’utente è alla guida, il software invia automaticamente un messaggio vocale per informare il chiamante che il ricevente è impossibilitato a rispondere in quanto sta guidando.
 
Nel qual caso si tratti di una chiamata di emergenza, il software è in grado di riconoscerla e avvia il permesso di rispondere, solo dopo aver fermato l’auto, ovviamente. 

Studi effettuati in America hanno riscontrato che il 48% dei cittadini americani riconosce il telefono cellulare come la distrazione più pericolosa durante la guida e più del 40% ha fatto un incidente (o lo ha subito) a causa di una chiamata sul cellulare. 

Drive Assistant è il primo software realizzato a questo scopo ed è un piacere vedere la tecnologia moderna in aiuto dell’uomo. Se l’uomo da solo non si sa gestire, ecco un piccolo software che elimina ogni tentazione!
Le compagnie di assicurazione come la Nation Mutual Assistance ha proposto un importante sconto sul premio assicurativo per coloro che installeranno questo software sul proprio cellulare, segno che il programma funziona in maniera eccellente. 

Il software arriverà in Italia a breve e si spera che altre compagnie assicurative abbiamo voglia di intraprendere la stessa iniziativa, abbassando così i premi assicurativi che sono, ahimè, spesso troppo alti. Drive Assistant sarà disponibile attraverso gli operatori di telefonia mobile in cambio di un piccolo costo mensile. Un piccolo costo che potrebbe anche salvare la vita.
 

Usa: Troppi teenagers inviano Sms durante la guida

 
Le morti nelle strade dovute ad alcoo, droga e alta velocità mietono ogni anni solo in Europa decine di migliaia di morti, dei quali oltre 5000 solo in Italia.

Se tutto questo non bastasse, tra le pessime abitudini dei guidatori si aggiunge anche l'uso del cellulare mentre si guida. Non solo chiamate ma anche e soprattutto sms, ben più pericolosi.

Secondo uno studio della Pew Internet & American Life Project che ha intervistato 800 ragazzi americani di età compresa tra i 12 e i 17 anni, il 43% di quelli in età per guidare ammette di inviare sms mentre si trova alla guida, percentuale che possiamo tranquillamente riportare anche per l'Italia dove l'uso del cellulare alla guida è tra le principali cause di contravvenzione (e per ogni multato almeno altri 10 la passano liscia).

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?