Italia prima al mondo per attacchi da reti mobili

 

All’Italia va il primato mondiale per il numero di attacchi da reti mobili

Scritto da Maurizio Giaretta il 27/04/11 | Pubblicata in Reti | Archivio 2011

 

All’Italia va il primato mondiale per il numero di attacchi da reti mobili. Questo è quanto emerge dal Rapporto sullo Stato di Internet relativo al quarto trimestre 2010 pubblicato da Akamai.

Alrtri dati significativi che emergono sono i seguenti: tra le città più veloci in Europa invece si conferma al primo posto Costanza (Romania). La Russia invece è la principale fonte di traffico legato agli attacchi a livello globale. 


Traffico legato agli attacchi informatici

La Russia ha scalzato gli Stati Uniti (scesi al quinto posto) dal primo posto nella classifica dei principali Paesi al mondo origine di traffico legato agli attacchi. La Russia è infatti responsabile del 10% del traffico totale.

Per quanto riguarda l'Europa, il traffico legato agli attacchi rispetto al terzo trimestre del 2010 è cresciuto di circa il 4%.Il 3,6% del traffico totale proviene dall’Italia, che si colloca per il secondo trimestre consecutivo al settimo posto a livello globale.

Attacchi da rete mobile nel mondo. L'Italia è in vetta. Clicca sull'immagine per lo zoom.
 

Sempre nel Q4 2010, l’Italia resta la prima fonte al mondo di traffico legato agli attacchi da reti mobili (con il 30% del traffico totale, dato in aumento del 28% rispetto al trimestre precedente).


Le 100 città più veloci al mondo

In testa alla classifica che riguarda la velocità media di connessione delle singole città in tutto il mondo, spicca Taegu (Corea del Sud) con 18,4 Mbps. La prima città europea è Costanza (Romania) con 8,2 Mbps (56esima nella graduatoria mondiale).

Tra la top 100 non figura alcuna città italiana. Le città asiatiche hanno dominato la classifica delle top 100, occupando il 75% delle posizioni.

Velocità media di connessione per paese/regione. Clicca sull'immagine per lo zoom.
 


Connessioni a banda larga

Per quanto riguarda le connessioni a banda larga, in Italia, il 10% del totale supera la velocità di 5 Mbps (rispetto al 7,7% del Q3 2010), l’83% si colloca al di sopra dei 2 Mbps (82% nel trimestre precedente), mentre l’1,1% è al di sotto dei 256 Kbps (1,3% nel trimestre precedente).


Connettività mobile

La velocità media di connessione maggiore nel corso del trimestre è stata registrata da un operatore mobile in Grecia (poco oltre i 4,5 Mbps).

La più alta velocità media di connessione nel corso del quarto trimestre è stata raggiunta da un operatore mobile del Regno Unito, che ha registrato un valore vicino ai 21,2 Mbps.

In Italia esiste un divario di 2,05 Mbps tra il provider che offre la velocità di connessione mobile media maggiore (2,90 Mbps) e quello che offre la velocità media minore (0.85 Mbps). Le velocità di connessione massime offerte dagli operatori italiani vanno dai 6,44 Mbps agli 11,58 Mbps.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?