Apple vs Samsung: Galaxy Tab 7,7 bannato in Europa

 

Apple e Samsung si sono appena fatte un altro giro presso la Corte d'appello di Dusseldorf, con un finale estremamente negativo per il Galaxy Tab 7

Scritto da Simone Ziggiotto il 24/07/12 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2012

 

SamsungApple e Samsung si sono appena fatte un altro giro presso la Corte d'appello di Dusseldorf, con un finale estremamente negativo per il Galaxy Tab 7.7. Apple ha ottenuto una vittoria nella sua crociata contro il tablet con schermo Super Amoled, di cui è stata ora proibita la vendita in tutta l'Unione europea. Spetta ai membri della UE decidere se rispettare questa decisione o meno.

Ecco dichiarazione di Samsung per quanto riguarda il divieto di vendita in Europa del suo Galaxy Tab 7,7:

"Samsung è delusa di quest'ultima sentenza del tribunale. Continueremo a prendere tutte le misure disponibili, comprese le azioni legali, per proteggere i nostri diritti di proprietà intellettuale e difenderci dalle rivendicazioni di Apple per garantire che i nostri prodotti rimangano disponibili per i consumatori in tutta l'Unione europea ".

La corte d'appello ha anche messo fine al caso che ha coinvolto il Samsung Galaxy Tab 10,1 N, con una sentenza a favore di Samsung. Il tablet da 10,1 pollici resterà disponibile nei mercati europei.

Samsung Galaxy Tab 7.7

Ed ecco che cosa Samsung ha da dire circa la presente decisione:

"Samsung accoglie con favore la sentenza della Corte che conferma la nostra posizione che il Galaxy Tab 10.1N non viola la proprietà intellettuale di Apple e non viola le leggi contro la concorrenza sleale. Nel caso in cui Apple continuasse a fare rivendicazioni legali basate sul brevetto del design del dispositivo, il progresso nel settore potrebbe essere limitato ".

I portavoce di Apple non hanno ancora avuto modo di commentare le sentenze.

Apple vs Samsung: Galaxy Tab 7.7 dev'essere ritirato dal mercato europeo

La guerra legale, ormai a tratti ridicola, tra Samsung e Apple continua senza esitazione di colpi: stavolta una recente sentenza della Corte d'appello di Dusseldorf in Germania ha stabilito il divieto di vendita in 27 Stati dell'Unione Europea del Samsung Galaxy Tab 7.7.

C'è da dire comunque che il provvedimento è un'inguinzione preliminare, quindi gli avvocati della casa sud coreana hanno ancora un po' di tempo per far revocare il blocco delle vendite, quest'ultimo derivato a causa di una presunta violazione dei soliti brevetti.

Apple iPad, ecco le immagini del prototipo risalente al 2002
 
Apple aveva già cominciato a orientarsi verso il mondo dei tablet agli inizi degli anni 2000. Ne è testimonianza un'immagine fornita da Jonathan Ive in occasione della battaglia legale contro Samsung.
 
Il modello in questione, realizzato in una data compresa tra il 2002 e il 2004, era decisamente più grosso e voluminoso rispetto agli attuali iPad (basta vedere le due immagini seguenti).
 
"L'immagine fornita è piuttosto sgranata e risale, penso, al periodo compreso tra il 2002 e il 2004. Ricordo di aver visto questo assieme ad altri modelli quando stavamo lavorando sul design di quello che alla fine sarebbe divenuto iPad" ha affermato il capo designer Apple.
 
 

 
Sembra dunque che la società di Cupertino non abbia costruito il suo successo nel giro di pochi anni, ma che lo abbia fatto dopo un lungo lavoro di programmazione e di innovazione, il cui culmine è giunto a Marzo 2010 con la presentazione di Apple iPad.
 
 

 
Non si esclude che il prototipo potrebbe essere stato realizzato in seguito alla presentazione del primo tablet di Microsoft (progetto che poi la società rivale accantonò).
Bill Gates proprio poche settimane fa aveva cercato di spiegare come mai iPad ha avuto questo successo planetario a differenza del 'suo' tablet. Per approfondimenti, si può leggere l'articolo "Bill Gates spiega il successo di iPad e rilancia su Surface".
 
Apple, richiesti danni per 2,5 miliardi di dollari a Samsung
 
La sfida davanti ai giudici tra Apple e Samsung continua imperterrita a colpi di cause e di contro cause. La società di Cupertino ha richiesto a titolo di risarcimento danni 2,5 miliardi di dollari alla rivale coreana. Il motivo? Perchè copia illegalmente i suoi prodotti.
 
In sostanza, accortasi dell'enorme successo di iPhone (nel 2007) e di iPad (2011), di punto in bianco Samsung avrebbe cambiato le proprie linee guida con l'unico scopo di realizzare nuovi smartphones e tablet basandosi sul design della società concorrente. Quest'ultima, naturalmente, non ha gradito.
Il design non l'unico argomento a tenere alta la discussione, visto che la società californiana sostiene che anche le tecnologie usate siano state sottratte con un'abile operazione di copia-incolla.

Ecco quanto si può leggere nell'azione legale pubblicata da FOSS Patents.
 
 

"Il principale obiettivo che Samsung ha adottato nel mercato smartphone e tablet è stato copiare Apple"

"Le vendite illegali hanno consentito a Samsung di diventare il più grande produttore di smartphones nel mondo, superando proprio Apple. I miliardi di dollari di ricavi per Apple si sono tradotti in perdite per centinaia di milioni".
 
Le perdite stimate dalla società di Cupertino sono di circa 2 miliardi di dollari per quanto riguarda l'arricchimento indebito di Samsung, di 500 milioni di perdite in profitti e di 25 milioni per mancati diritti di concessione. Il totale dunque si attesta a quota 2,525 miliardi di dollari.
 
"Samsung una volta vendeva una gamma di telefoni e tablet con un design proprio. Ora 13 dei suoi dispositivi mobili non solo assomigliano a iPhone e iPad, ma usano anche funzioni software brevettate da Apple per interagire con gli utenti" si continua a leggere nel documento.
 
Apple accusata da Samsung per il design di iPhone

La battaglia legale tra Apple Samsung potrebbe non essere più interessante per qualcuno, ma non si può negare la curiosità per alcuni segreti che sono stati scoperti attraverso i documenti interni che le due aziende hanno dovuto rendere pubblici.
 
Gli ultimi documenti che Apple ha dovuto presentare a Samsung in tribunale mostrano alcuni dei primi modelli di progettazione 3D per iPhone che furono realizzati prima ancora che il primo iPhone uscisse sul mercato. Uno di questi modelli è stato progettato dal designer Shin Nishibori, che creò un modello al CAD mantenendo il logo Sony. Steve Jobs è sempre stato un grande ammiratore del design dei dispositivi Sony, motivo per cui quando l'iPhone è stato ideato, il primo pensiero è stato quello di fare ciò che Sony avrebbe fatto.
 
Il prodotto risultante è quello che vedete nelle immagini qui sotto. I progettisti di Apple hanno voluto mettere un logo Sony per far sembrare che fosse stata la giapponese ad aver progettato il dispositivo, preoccupandosi di cambiare la lettera iniziale 'S' che fu sostituita con la lettera 'J' per renderlo Jony (per Jonathan Ive).
 
Apple iPhone prototipo
 
E' importante notare che questo progetto non si basa su alcun prodotto reale Sony, ma è un semplice render dei designer di Apple che hanno provato a mettersi nei panni dei designer di Sony per fare qualcosa che i progettisti Sony avrebbero fatto. Sony ad oggi non ha mai realizzato un dispositivo che somiglia al prototipo in foto.
Inutile dire che il primo iPhone è risultato molto diverso. Tuttavia, il particolare design di 'Jony' è molto simile con la progettazione di iPhone 4/4S.
 
Apple iPhone prototipo
 
L'altro progetto è qualcosa che assomiglia ad un iPod Mini, con gli stessi lati curvi, ma con un ampio display. Vediamo anche il famoso tasto 'Home' che mancava nel precedente render.
Apple iPhone prototipo
 
L'ultimo modello ha una base ottagonale con bordi smussati. Bordi a parte, questo modello sembra iPhone 3G e 3GS.
 
Apple condannata ad ammettere che Samsung non copia iPad

La battaglia tra Samsung e Apple ormai si disputa soltanto con i brevetti, non più con prodotti e strategie commerciali. A volte vince la casa di Cupertino, mentre altre è l'azienda sud coreana ad uscirne vincitrice.

E' il caso della causa aperta nel Regno Unito e che in questi giorni è apparsa su tutti i siti d'informazione perchè l'esito del processo è stato diverso dal solito: Apple infatti sarà costretta ad ammettere pubblicamente sul proprio sito ufficiale che "Samsung non ha copiato l'iPad".

La "punizione" (se così si può chiamare..) avrà una durata di sei mesi, e i dirigenti della Mela dovranno anche acquistare alcuni costosi spazi pubblicitari su diverse riviste e quotidiani famosi, come il Financial Times e Daily Mail, per ammettere i propri errori.

 

Difficile però che Apple riesca a digerire una tale mossa, e quasi sicuramente farà ricorso contro la decisione del giudice.
 
Samsung vince la battaglia dei brevetti contro Apple in Olanda

SamsungLa corte suprema olandese dell'Aja ha stabilito che Apple deve risarcire Samsung per violazione di diversi brevetti legati alla tecnologia 3G. I dispositivi che violano i brevetti in questione comprendono solamente i telefoni e tablet di Apple delle precedenti generazioni, vale a dire l'iPad 2 e iPhone 4, ma non ilnuovo iPad iPhone 4S.
 
Questi ultimi modelli sono stati esclusi perché Apple è passata ad un nuovo chipset fornito da Qualcomm, che a sua volta dispone di licenze per i brevetti di Samsung. Come cliente Qualcomm, è stato stabilito che Apple ha la licenza per il nuovo iPad o iPhone 4S.
 
Samsung non è stata in grado di bloccare le vendite dei dispositivi come voleva, ma i coreani affermano che ora hanno intenzione di chiedere un risarcimento dei danni.
 
Samsung tablet generico
 
"Samsung si compiace della decisione del tribunale a L'Aia, che conferma ancora una volta che Apple fa uso gratuito delle nostre innovazioni tecnologiche ... In accordo con questa affermazione, ci sarà un risarcimento adeguato che Apple e i suoi prodotti hanno causato".
Questo è il colpo piu' duro che recentemente ha subito uno dei due piu' grandi produttori di questo periodo, che sono stati scambio di denunce per casi di violazione del copyright attraverso numerose corti in tutto il mondo.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?