Samsung Galaxy Note 8.0 vs Apple iPad Mini e Google Nexus 7

 

Oggi mettiamo a confronto le caratterstiche tecniche di Samsung Galaxy Note 8

Scritto da Maurizio Giaretta il 12/03/13 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2013

 

Oggi mettiamo a confronto le caratterstiche tecniche di Samsung Galaxy Note 8.0 e di Apple iPad Mini, due tablet con schermo di dimensioni a mezza via tra i "compatti" 7 pollici e i "tradizionali" 10 pollici. Quali sono i principali pro di ciascun dispositivo? Cerchiamo di scoprirlo.

Galaxy Note arriva dal successo dell'omonima famiglia, nata nel 2011 con Galaxy Note, un "phablet" con schermo a 5,3 pollici, e proseguita con il tablet Galaxy Note 10.1, che per l'appunto ha un pannello a 10,1 pollici. iPad Mini, invece, porta con se il prestigio della famiglia iPad, la cui ultima versione con schermo a 9,7 pollici è iPad 4.

Samsung Galaxy Note 8.0

Per quanto concerne i tablet con dimensioni più compatte rispetto ai 10 pollici, possiamo affermare che entrambi sono due buoni prodotti. Non sono comunque economici. Per fare un parallelo con questa categoria, abbiamo preso in considerazione anche Google Nexus 7, una tavoletta a 7 pollici il cui costo di partenza è 199 euro.

La prima cosa che si vede quando si prende in mano uno dei due modelli è lo schermo. I due non hanno risoluzioni particolarmente diverse e in entrambi i casi non sono esaltanti: 1280x800 pixel Galaxy Note 8 contro i 1024x768 di iPad Mini. Paradossalmente il modello con densità di pixel maggiore è Nexus 7 (216 ppi).

Galaxy Note 8.0 - I principali punti a favore sono le applicazioni ottimizzate che accompagnano la S Pen, il pennino touch capacitivo per disegnare e scrivere, che consentono di creare e gestire i documenti - anche per lavoro - di tutti i giorni. Per esempio, appena lo si estrae dallo scompartimento, si avvia l'app Pen Detection. Il pennino, inoltre, per eseguire funzioni a volte non deve nemmeno toccare lo schermo. Inoltre è possibile fare chiamate vocali e videochiamate, oltre che scattare foto e girare video Full HD con la fotocamera posteriore a 5 Mpx. E' presente anche una videocamera frontale per videochiamate.

iPad Mini - Tutta la perspicacia di iOS 6 in 7,9 pollici può essere una comodità noon da poco. Le funzioni software sono quelle che abbiamo già incontrato sugli altri iPad. Questa versione mini consente di avere sempre con se e con il minimo ingombro i propri documenti, di accedere alla nuvola anche sfruttando la rete 3G e 4G. Si noti che la connessione AGPS/GLONASS è disponibile solo nel modello con rete cellulare. La fotocamera iSight posteriore a 5 Megapixel, accompagnata da una videocamera frontale a 1,2 Mpx, consente di registrare video Full HD.

Nexus 7 - Per un tablet che ha un prezzo medio di circa il 50% inferiore rispetto al modello più economico di iPad Mini (199 euro per Nexus 7 8GB WiFi contro 329 euro per iPad Mini 16GB WiFi), è vero che manca la fotocamera posteriore (ne è presente una anteriore per videochiamate che registra video 720p), tuttavia il processore quad core e il sistema operativo Android sempre aggiornato all'ultima versione (almeno per due anni) è un'ottima garanzia. Inoltre è disponibile anche la versione 3G, che in caso di necessità consente di elaborare documenti nella nuvola. Da Android 4.1 ricordiamo che è disponibile anche la dettatura vocale offline, una funzione molto utile.

Qual è il migliore? Innanzitutto non ha senso scegliere il migliore ora, poichè non si conosce ancora il prezzo di commercializzazione di Galaxy Note 8. In ogni caso, tutti e tre sono buoni dispositivi per lavorare in mobilità. Nexus 7 ha il GPS come GNote 8, anche se a differenza di quest'ultimo e di iPad Mini vanta l'NFC. L'assenza di fotocamera posteriore, tuttavia, lo rende incompleto in caso come lavoro sia necessario un apparato fotografico.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?