Samsung Galaxy Note 3: Rumors Display, Processore e Fotocamera

 

Nuove indiscrezioni sul Samsung Galaxy Note 3, il phablet di terza generazione del produttore coreano che succederà il Galaxy Note 2: display 5

Scritto da Simone Ziggiotto il 25/03/13 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2013

 

Nuove indiscrezioni sul Samsung Galaxy Note 3, il phablet di terza generazione del produttore coreano che succederà il Galaxy Note 2: display 5.9 pollici confermato da un fornitore Samsung; risoluzione Fulld HD; tecnologia OLED. Presentazione attesa in prossimità dell'IFA 2013 di Berlino.

Del Samsung Galaxy Note 3, il potenziale successore del popolare phablet Galaxy Note 2, è stato detto nelle scorse settimane che arriverà sul mercato con un ampio schermo di 5.9 pollici. Ora, un dirigente di uno dei principali fornitori di componenti hardware per l'azienda coreana ha confermato la dimensione dello schermo.

Samsung Galaxy Note 3

Secondo un rapporto dal Korea Times, la prossima generazione di Galaxy Note sarà lanciata negli Stati Uniti, come confermato dai fornitori locali. Il rapporto afferma inoltre che il produttore della Corea del Sud presenterà il cocept del suo prossimo phablet Galaxy Note 3 al vettore statunitense AT&T nei prossimi giorni.

Samsung Galaxy Note 3, tra le altre poche informazioni che abbiamo a disposizione, utilizzerà un display con tecnologia OLED, che dovrebbe offrire una risoluzione Full HD a 1080p ad altissima definizione. 

Secondo altre indiscrezioni, il Samsung Galaxy Note 3 avrà un display flessibile. Per evitare la rottura del display in caso di caduta, Samsung sembra stia sviluppando una soluzione alternativa al substrato presente nell'attuale generazione di Galaxy Note, che dovrebbe essere realizzato in plastica. L'obiettivo sarà quello di rendere più resistente alle cadute, oltre che rendere meno pesante il dispositivo.

Per la parte hardware, in Galaxy Note 3 dovrebbe esserci la stessa Soc presente nella versione senza LTE di Samsung Galaxy S4: Samsung Exynos 5 Octa. Il chipset è composto da una CPU a 8 core, divisa in quattro di tipo ARM Cortex A15 e quattro di tipo ARM Cortex A7, combinati insieme nell'architettura big.LITTLE. La scheda grafica rimane la GPU PowerVR SGX 544MP, un misto di prestazioni tra la GPU presente in Apple iPhone 5 e iPad 4.

Il successore del Galaxy Note 2 dovrebbe essere lanciato entro la fine del mese di agosto, in occasione più o meno con la fiera IFA 2013 che si terrà a Berlino come ogni anno, ma Samsung potrebbe tenere un proprio evento Unpacked negli Stati Uniti prima o dopo l'IFA, come ha fatto di recente per il suo Galaxy S4.

Samsung Galaxy Note 3: foto conferma display 5,9 pollici

 
La nuova foto del presunto Galaxy Note 3 conferma il display da 5,9 pollici. Tra le altre cose, il phablet si conferma avrà il processore Exynos 5410 Octa, con quattro core Cortex A15 con clock a 2.0 GHz e quattro core a risparmio energetico Cortex A7 con clock a 1,7 GHz.

Continuano senza sosta le voci della prossima generazione del phablet Samsung Galaxy Note, che giungono sempre più spesso. Una presunta immagine che ritrae il Galaxy Note 3 è apparsa online, mostrandoci un terminale che sfoggia un ampio display a 5.9 pollici.
 
Samsung Galaxy Note 3 rumor

 
 

Samsung Galaxy Note 3, largo allo schermo in plastica indistruttibile

 
Lo si era ipotizzato anche per Galaxy S4, così come per altri top smartphones degli ultimi anni. Ora la storia si ripete con un altro prodotto della gamma galattica di Samsung:Galaxy Note 3 potrebbe avere uno schermo in plastica flessibile.
 
In base a quanto scritto dalla OLED Association, Samsung Galaxy Note 3, che sarà presentato all'IFA 2013 di Berlino di Settembre, sarà innovativo perchè proporrà un pannello in fine materiale plastico che non solo sarà infrangibile, ma che sarà anche più leggero e sottile degli attuali schermi in vetro.
 
Se queste voci venissero confermate, si tratterebbe del primo dispositivo della società coreana realizzato interamente in plastica. OLEDA comunque evidenzia un potenziale problema: ci sarebbero difficoltà a mettere una risoluzione Full HD RGB in un contesto di sola plastica; inoltre ci potrebbero essere difficoltà di produzione.
 


 
In ogni caso, questa caratteristica molto interessante renderebbe il phablet unico nel suo genere. Samsung inoltre potrebbe usare GNote 3 come 'test' in vista degli altri telefonini e tablet del futuro: la tecnologia del pannello plastico funzionasse senza intoppi, potrebbe essere applicata con meno preoccupazione anche su Galaxy S5.
 
Il pannello in plastica consentirebbe di risparmiare spazio prezioso (si veda l'imagine), che potrebbe essere riutilizzato per altri componenti hardware. Si potrebbe avere, per esempio, a parità di spessore una batteria più potente, oppure si potrebbe rendere più sottile il dispositivo di oltre un millimetro (Galaxy Note 2 è spesso 9,4 mm).
Secondo quanto riportato da SamMobile, lo schermo dovrebbe misurare 5,99 pollici.
 
In termini di prestazioni, il Gorilla Glass 3 che abbiamo visto su Galaxy S4 sembra funzionare piuttosto bene: un utente di Youtube si è divertito a (cercare di) graffiare il telefono, usando coltelli, monete e chiavi, senza però riuscirci.
Queste voci vanno parzialmente a collidere con quella che, secondo altre ipotesi, potrebbe essere la nuova tecnologia di Samsung. La società coreana, spinta dall'appeal verso Apple iPhone 5  e Htc One , potrebbe pensare alla produzione di un Galaxy S5 con scocca posteriore metallica.
 
Inoltre sembra che Apple abbia intenzione di realizzare l'iPhone a basso costo proprio in plastica. In tal maniera la società di Cupertino trasmetterebbe il messaggio che la plastica è di 'serie B', più economica, mentre il nuovo materiale 'premium' sarebbe l'alluminio.
 

Samsung Galaxy Note 3 avra' chip Exynos 5 Octa o Snapdragon 800?

 
Nuove informazioni sul Galaxy Note 3 di Samsung: secondo fonti di SamMobile, la terza generazione del phablet avrà il chipset Samsung Exynos 5 Octa con GPU GPU Mali-450, 3GB di memoria RAM e due processori, il quad-core Cortez A-15 e il quad-core Cortex-A7. Annuncio previsto all'IFA di Berlino.

Il chipset Samsung Exynos 5 Octa non poteva essere integrato in tutti i modelli di Galaxy S4, così in alcuni paesi è stato sostituito con il più veloce chipset Snapdragon a disposizione in quel momento - il Snapdragon 600. Secondo l'insider di fiducia di SamMobile, tutti i pahblet Galaxy Note 3 saranno invece equipaggiati con la piattaforma Exynos 5 Octa. 
 
Il phablet Samsung Galaxy Note 3 potrebbe montare il chip Snapdragon 800 di Qualcomm: CPU quad-core Krait 400 fino a 2.3GHz; GPU Adreno 330; supporto risoluzione 4K; modulo 4G-LTE. Annuncio previsto in occasione dell'IFA di Berlino 2013.

L'ultima indiscrezione proveniente dalla patria di Samsung suggerisce che il prossimo Samsung Galaxy Note 3 sarà alimentato dal chipset top gamma Snapdragon 800 di Qualcomm piuttosto che della SoC Exynos octa-core del produttore coreano.
 
Qualcomm

 
 

Samsung Galaxy Note 3: confermata fotocamera da 13mpx

Il primo campione della fotocamera di Samsung Galaxy Note 3 conferma che l'imminente phablet di Samsung avrà un sensore da 13 megapixel.
Mentre si avvicina il mese di settembre e con esso l'annuncio del Samsung Galaxy Note 3, le indiscrezioni circa l'imminente phablet di terza generazione di Samsung continuano. Oggi abbiamo ottenuto il primo campione dalla fotocamera del telefono, che conferma la risoluzione del suo sensore.
 
L'immagine che è stata caricata su Picasa Web Album ha una risoluzione di 2322 x 4128 pixel, che equivale alla risoluzione che un sensore da 13 megapixel produce in modalità 16:9. Questo significa che Samsung adotterà di nuovo il suo smartphone di punta e phablet con un modulo fotocamera identico - una tradizione che va avanti da quando il primo Galaxy Note è stato lanciato.
 
Samsung Galaxy Note 3 campione Picasa
Le informazioni EXIF dell'immagine caricata su Picasa confermano che il Samsung Galaxy Note 3 avrà lo stesso diaframma F/2.2 e obiettivo a 31 millimetri come presente nelGalaxy S4. Data l'ottima performance della combinazione di questo particolare sensore e lente sul Galaxy S4, non è certo una sorpresa che Samsung non ha alcuna fretta di pensare a qualcosa di potenziato.
 
Naturalmente, in questa fase, è troppo presto per dire se quando il phablet sarà presentato ci sarà effettivamente una fotocamera da 13 megapixel, in quanto nei prossimi tre mesi Samsung potrebbe cambiare configurazione.
 
 

Samsung Galaxy Note 3: evento Unpacked il 4 settembre

 
Ufficiale: il Samsung Galaxy Note 3 sarà presentato il 4 Settembre 2013 all'evento "Unpacked 2013 Episode 2".
Samsung ha appena confermato la data in cui annuncerà il tanto discusso nelle ultime settimane phablet di terza generazione Samsung Galaxy Note 3: l'evento "Unpacked 2013 Episode 2" si terrà a Berlino e avrà luogo un paio di giorni prima dell'inizio della fiera IFA 2013, precisamente il 4 settembre.
 

Samsung Galaxy Note 3, confermato Android 4.3 da certificazione DLNA

 
La certificazione DLNA di Samsung Galaxy Note 3 conferma la versione del sistema operativo: Android 4.3 Jelly Bean.
Samsung ha già fissato la data del 4 settembre per annunciare il suo Galaxy Note 3, il phablet di terza generazione della famiglia Galaxy Note. L'annuncio avverrà un paio di giorni prima dell'inizio della fiera IFA di Berlino, occasione in cui il dispositivo potrà essere toccato con mano da tutti coloro che visiteranno lo stand Samsung.
 
certificazione DLNA di Samsung Galaxy Note 3

 

Samsung Galaxy Note 3 potrebbe introdurre la registrazione video a 4K

 
Mancano ormai pochi giorni al 4 Settembre, data ufficiale della presentazione del Samsung Galaxy Note 3 e nonostante questo i Rumor sono sempre più frequenti, oggi parliamo della fotocamera che secondo le ultime voci registrerebbe video con risoluzione 4K!

La funzione attualmente può risultare inutile dato che televisori con risoluzioni così alte sono attualmente poco diffusi e molto costosi ma con il passare del tempo potrebbe rivelarsi una caratteristica interessante attualmente mai introdotta su uno Smartphone.
 
La risoluzione 4K è nettamente superiore al Full HD che tra l’altro risulta già eccellente se visto in un televisore compatibile con questa risoluzione.
 
Non è escluso che anche Sony sul suo Xperia Z1 in arrivo introduca la possibilità di registrare video a questa risoluzione, parliamo pur sempre di un camera-phone.
 
L’aspetto “negativo” di questa risoluzione su uno smartphone è sicuramente il peso finale del video, anche solamente pochi minuti arriverebbero a pesare qualche centinaio di MB e dovremo quindi per forza ricorrere a memorie esterne o Hard Disk se utilizziamo molto la parte video del nostro Smartphone.
 
Ovviamente come succede attualmente sarà possibile decidere se girare i video in 4K, in Full HD o a 720p quindi in HD, io personalmente sfrutto pochissimo la risoluzione Full HD e preferisco utilizzare la modalità a 720p soprattutto perché la condivisione nei vari social è nettamente più veloce.
 
 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?