La CyanogenMod 11 arriva su Samsung Galaxy Note 3 ma forse non ne vale la pena

 

Anche Samsung Galaxy Note 3 entra a far parte del progetto CyanogenMod e riceve la prima ROM basata sulla versione “stock” del sistema operativo Android 4

Scritto da Pietro Oliveri il 16/01/14 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2014

 
Anche Samsung Galaxy Note 3 entra a far parte del progetto CyanogenMod e riceve la prima ROM basata sulla versione “stock” del sistema operativo Android 4.4.2 Kit Kat, vale la pena installarla? Analizziamo il tutto insieme.


Innanzitutto facciamo un po di chiarezza, cosa significa CyanogenMod? Cos’è una ROM?

Per ROM si intende il file che racchiude l’intero sistema operativo di un dispositivo, esistono due tipi di ROM:
  1. Ufficiali, ovvero sviluppate direttamente dall’azienda che produce lo Smartphone (Samsung in questo caso)
  2. Non ufficiali, ovvero realizzate da sviluppatori esterni all’azienda come per esempio CyanogenMod.

Chiusa questa piccola parentesi vi ricordiamo che installare una ROM non ufficiale comporta la perdita delle garanzia ufficiale qualora dovreste aver bisogno dell’assistenza del produttore.

La CyanogenMod 11 basata su Android 4.4.2 Kit Kat per Samsung Galaxy Note 3 è attualmente in fase “Nightly”, questo significa che secondo il team che ha sviluppato questo aggiornamento non è ancora tutto pronto per un’utilizzo quotidiano in quanto potrebbero esserci dei problemi.

Veniamo ora al succo della discussione, vale la pena installare questa ROM su questo dispositivo?

Secondo noi la risposta è assolutamente no ed i motivi sono principalmente due:

Come prima cosa saprete di certo che Samsung ha già iniziato il rilascio di Android 4.4.2 Kit Kat per Samsung Galaxy Note 3 partendo dalla Polonia, in qualche settimana dovremmo quindi poter godere della nuova versione anche in Italia.


Il secondo motivo riguarda la S-Pen, il Galaxy Note 3 così come tutta la serie Galaxy Note di Samsung adotta una penna capacitiva inserita nella cover che accoppiata alle funzionalità software sviluppate dall’azienda ci permette di eseguire operazioni impensabili da svolgere con altri dispositivi, con l’installazione della CyanogenMod perderete tutte queste funzioni!

Se siete comunque curiosi di provare questa ROM potete scaricare il file in questione al seguente indirizzo ed installarla seguendo una delle tante guide presenti online, non ne realizziamo una noi in quanto come detto sopra l’operazione invalida la garanzia ufficiale del dispositivo in caso di assistenza.

Se invece siete solo interessati a provare l’esperienza di Android 4.4 Kit Kat potete farlo semplicemente installando un Launcher alternativo dal Google Play Store, un’esempio gratuito è Nova Launcher che tra l’altro con l’arrivo di Android 4.4 supporterà anche la barra delle notifiche trasparente.

Vi lasciamo ora ad un nostro video di qualche giorno fa in cui vi mostrammo la CyanogenMod 11 (stessa ROM sopra citata) in azione su Lg G Pad 8.3, buona visione. 

CyanogenMod 11 su LG G Pad 8.3


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?