Google chiede a Samsung meno software personalizzato sui device Android

 

Sembra che i miglioramenti personalizzati di Samsung al software Android hanno finalmente ottenuto l'attenzione di Google, al punto da portare l'azienda di Mountain View a chiedere a Samsung di rallentare un po'

Scritto da Simone Ziggiotto il 30/01/14 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2014

 

Google chiede a Samsung meno software personalizzato sui device Android

Sembra che i miglioramenti personalizzati di Samsung al software Android hanno finalmente ottenuto l'attenzione di Google, al punto da portare l'azienda di Mountain View a chiedere a Samsung di rallentare un po'.

Secondo le fonti di Re/code, le due società sono ora in trattative per portare la visione che Samsung ha di Android in linea con quella di Google. Big G sembra essere particolarmente offesa dai servizi offerti da Samsung ai propri clienti, perchè li ritiene dei 'Duplicati' che imitano quelli di Google, come ad esempio la presenza di un negozio di applicazioni (Samsung Store/Google Play Store), il music store (Samsung Music/Google Play Music), il negozio di film (Video Hub/Google Play Movies) e lo store di Ebook (Books/Google Play Libri), per non dimenticare il calendario, la posta elettronica, il browser web e molto altro. Dal momento che i prodotti Samsung integrano i servizi di Google solo per il fatto che eseguono il sistema operativo Android, Google vede inutili le proposte di Samsung, le ritiene come qualcosa in più, che agli utenti non serve, in quanto si trovano solo ad avere due applicazioni per lo stesso servizio, cosa che probabilmente li confonde.

Nell'ambito delle discussioni in corso, Samsung probabilmente cercherà di limitare i disagi per gli utenti, ma non può di certo togliere le installazioni di default dei servizi di Google, perchè allora Mountain View potrebbe arrabbiarsi davvero.

La maggior parte degli utenti non usano le applicazioni di Samsung e spesso non hanno nemmeno la possibilità di cancellarle, perchè il produttore stesso blocca la possibilità di disattivarle o disinstallarle del tutto. In molti si troveranno quindi d'accordo con Google che cerca di frenare i miglioramenti dell'interfaccia utente di Samsung, che ha speso la metà di un decennio cercando di rendere Android più utilizzabile con l'aggiunta di (utili ?) software aggiuntivi, molti dei quali sono poi la copia esatta di quanto offre Google. E' anche vero che Google non può mica avere il monopolio su tutto, e benvenga se Samsung apporta qualche miglioria ai software proposti da Google.

Ora Google ha un problema con Magazine UX, la rinnovata interfaccia utente che Samsung ha presentato in occasione dell'ultimo CES di Las Vegas. Questa può tornare davvero utile per chi ha bisogno del multitasking, viste le possibilità limitate con Android di base, e Magazine UX promette di poter fare molto di più con il proprio dispositivo. 

Speriamo che un equilibrio sarà raggiunto tra ciò che Samsung vorrebbe per i propri clienti senza dimenticare i desideri di Google.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?