Samsung: Samsung Galaxy S5 apre il 2014 di Samsung

 

Il Galaxy S5 può essere il dispositivo di Samsung dell'anno, ma non sarà l'unico importante che vedremo

Scritto da Simone Ziggiotto il 25/02/14 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2014

 

Samsung: Samsung Galaxy S5 apre il 2014 di Samsung

Il Galaxy S5 può essere il dispositivo di Samsung dell'anno, ma non sarà l'unico importante che vedremo. Il nuovo top di gamma sarà sotto i riflettori, ma gli smartphone più economici per i mercati emergenti potrebbero davvero fare la differenza per Samsung in questo 2014.

Il gigante coreano dell'elettronica Lunedi ha presentato il suo nuovo telefono di punta, il Galaxy S5, che forse è stato quello suo più atteso dell'anno. Il dispositivo, che poco ha da invidiare al precedente Galaxy S4, ha in aggiunta al precedente modello uno scanner di impronte digitali e il sensore della frequenza cardiaca, due cose che di sicuro attireranno un sacco di acquirenti nei mercati sviluppati come gli Stati Uniti e l'Europa occidentale. Tuttavia, saranno gli smartphone più economici pensati per i mercati emergenti che potrebbero davvero fare la grande differenza per Samsung quest'anno. 

Sempre più spesso, il campo di battaglia per i produttori di telefonia mobile non sarà per le strade di New York o Londra, ma nei vicoli di Pechino e Mumbai. Il mercato dei cellulari di fascia bassa dovrebbe crescere di circa il 17 per cento ogni anno fino al 2018, mentre il segmento degli smartphone di fascia alta - la categoria del Galaxy S5 insieme con l'iPhone di Apple - aumenterà solo il 4 per cento l'anno, secondo ARM Holdings, la società che produce chip per la maggior parte dei dispositivi mobili nel mondo. Nei mercati già sviluppati, i più grandi mercati per i telefoni di fascia alta, in sostanza, tutti coloro che vogliono uno smartphone ne hanno già uno. Ecco quindi che si parla di 'saturazione del mercato smartphone' di cui abbiamo spesso parlato di recente.  

"Non c'è dubbio che i mercati emergenti forniranno una grande opportunità di crescita per il settore mobile", ha detto Cristiano Amon, presidente di Qualcomm, Cnet.com. Ciò significa che Samsung, Apple, e tutti gli altri produttori di cellulari devono adeguarsi al resto del mercato. Anche questi produttori 'top' devono continuare a sviluppare i loro dispositivi di fascia alta per aumentare il valore del loro marchio, ma nel contempo devono attirare acquirenti anche dai mercati in via di sviluppo, ponendo maggiore attenzione agli smartphone economici e capire come competere in posti come il Brasile. 

Samsung, che comunque già produce telefoni di fascia medio/bassa, è tra le società big che fornisce smartphone che costano poco in Cina e in altri mercati in via di sviluppo. Da tempo ormai Samsung segue una sua strategia di rilasciare una vasta gamma di dispositivi (che spesso si differenziano in piccole cose tra essi) a diverse fasce di prezzo, il che ha contribuito a mettere Samsung in una buona posizione in molte regioni. 

Tuttavia, stiamo assistendo anche ad un mercato dove regna la concorrenza da produttori come Huawei, Lenovo, e Xiaom, che si stanno facendo ampia strada in poco tempo: in questo momento le aziende stanno guadagnando terreno in Cina ma hanno anche in programma di espandersi in modo aggressivo al di fuori del loro paese d'origine. Lenovo, per esempio, lo farà anche attraverso l'acquisizione di Motorola. Questo è qualcosa che dovrebbe preoccupare Samsung: "Samsung sta ancora facendo abbastanza bene nella maggior parte dei mercati emergenti", ha detto l'analista Jan Dawson di Jackdaw Research, "ma non è vede una crescita della sua quota nella maggior parte dei mercati, sta solo mantenendo stabile la sua posizione". 

I produttori cinesi non saranno gli unici produttori di telefoni destinati ai mercati emergenti. Molte aziende stanno mostrando questa settimana al Mobile World Congress di Barcellona i loro dispositivi più recenti pensati per un pubblico che ha un budget relativamente basso per comprare un telefono, oltre a nuovi dispositivi di fascia medio-alta. Per esempio: LG, che ha mostrato i suoi G Pro 2 e G2 Mini ha presentato anche un dispositivo LTE entry-level denominato F70. E Nokia, il produttore predominante di telefoni Windows Phone, ha lanciato tre nuovi dispositivi Android - Nokia X, Nokia X+ e Nokia XL - destinati all'attenzione, e agli acquirenti, nei mercati emergenti. E poi c'è Microsoft, che ha aperto le porte della propria piattaforma mobile ai produttori che ne sono interessati. "Siamo aperti per dare in licenza Windows Phone a chiunque voglia costruire un telecono Windows Phone", ha detto Nick Parker, il dirigente Microsoft che gestisce il rapporto dell'azienda con le società di hardware.

Apple, nel tentativo di proteggere il suo mercato altamente reddittizio, ha deciso di non puntare su prodotti di fascia bassa o anche di dispositivi di fascia media, almeno per ora, soprattutto dopo il flop di iPhone 5C (che doveva essere il primo iPhone a buon mercato ma comunque è stato proposto al ad prezzo troppo alto, e infatti pochi lo hanno acquistato). Samsung non seguirà la stessa strategia di Apple, ma dovrà decidere quanto lontana è disposta ad andare. Il primo passo della società è quello di lanciare il Galaxy S5 sul mercato (da aprile) e convince i consumatori che i suoi pochi cambiamenti rispetto al Galaxy S4 valgono il passaggio al nuovo modello. Dopo il Galaxy S5, aspettatevi tantissime altre varianti di questo e di altri modello di Samsung.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?