Samsung batte Apple, ma deve pagare 930mln di risarcimento

 

Il giudice Lucy Koh ha negato la richiesta di Apple di vietare in modo permanente 23 smartphone e tablet di Samsung

Scritto da Simone Ziggiotto il 07/03/14 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2014

 

Samsung batte Apple, ma deve pagare 930mln di risarcimento

Il giudice Lucy Koh ha negato la richiesta di Apple di vietare in modo permanente 23 smartphone e tablet di Samsung.

Apple ha perso l'ultimo round nella guerra dei brevetti in corso contro la rivale Samsung.

Nella lunga battaglia legale tra le due società, quella in atto negli Stati Uniti, Apple aveva depositato una nuova richiesta in cui chiedeva al giudice di vietare in modo permanente l'importazione (e quindi la vendita) di 23 dispositivi di Samsung che violano i suoi brevetti. Tuttavia, il giudice Lucy Koh ha negato la richiesta di Apple, stabilendo che il produttore di iPhone "non ha dimostrato di aver diritto ad un'ingiunzione permanente", secondo un documento del tribunale.

Le cose non vanno tanto bene nemmeno per Samsung. Koh ha confermato che il produttore sudcoreano deve pagare 290 milioni di dollari come somma aggiuntiva decisa da una giuria lo scorso novembre come risarcimento danni. Al momento, Samsung aveva sostenuto che doveva ad Apple solo 52 milioni di dollari in più per danni oltre alla cifra di 640 milioni precedentemente confermata dal giudice Koh dopo essere stata ridimensionata al ribasso dall'originale cifra di 1,05 miliardi di dollari stabilita dalla prima sentenza nel 2012.

Facendo un po' di ordine e conti in tasca a Samsung, tenendo conto dei 290 milioni di dollari stabiliti lo scorso novembre dalla giuria più i 640 milioni di dollari che erano stati precedentemente imposti al produttore, Samsung dovrà sborsare 930 milioni di dollari ad Apple - cifra che comunque non è troppo lontana da quella stabilita nella prima sentenza e pari a 1.050 milioni di dollari totali.

Apple può ora impugnare la decisione del giudice e richiedere che venga impedito a quei 23 dispositivi di Samsung di essere commercializzati in territorio americano. Nel nuovo elenco di telefoni e tablet sotto accusa viene incluso anche il Galaxy S3. Secondo gli analisti, nel caso in cui Samsung fosse riconosciuta colpevole nel nuovo processo, il giudice potrebbe incrementare ulteriormente la cifra che deve ad pple come risarcimento danni.

Nel frattempo, anche Samsung può contestare la cifra di 930 milioni di dollari: il produttore sucoreano ha già detto che farà domanda contro la conferma dei 930 milioni di dollari che deve pagare ad Apple. Secondo Samsung, la cifra è ricavata sulla base "di metodi di calcolo sbagliati".

Ricordiamo che l'amministratore delegato di Apple, Tim Cook, e il capo della divisione Mobile di Samsung, Shin Jong - Kyun, si sono incontrati il mese scorso per cercare di concludere un accordo 'di pace' per evitare l'intervento del giudice per le future nuove contestazioni. Tuttavia, le due parti non sono riuscite a trovare una soluzione pacifica, ponendo le basi per il prossimo round nella guerra dei brevetti apparentemente senza una fine.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?