Samsung Galaxy Note 3 Neo LTE, video recensione e conclusioni finali

 

Dopo aver visto l’unboxing, il focus sulla S-Pen e la prova foto e video passiamo ora alla video recensione finale di Samsung Galaxy Note 3 Neo N7505 LTE un nuovo Phablet che riprende tutto l’ottimo lavoro svolto da Samsung su Samsung Galaxy Note 3 e Samsung Galaxy Note 2

Scritto da Pietro Oliveri il 27/04/14 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2014

 

Samsung Galaxy Note 3 Neo LTE, video recensione e conclusioni finali

Dopo aver visto l’unboxing, il focus sulla S-Pen e la prova foto e video passiamo ora alla video recensione finale di Samsung Galaxy Note 3 Neo N7505 LTE un nuovo Phablet che riprende tutto l’ottimo lavoro svolto da Samsung su Samsung Galaxy Note 3Samsung Galaxy Note 2.

Design e Materiali:

Samsung Galaxy Note 3 Neo riprende le linee del fratello maggiore Samsung Galaxy Note 3 ed il design risulta essere quindi deciso, spigoloso ed attraente.

Le uniche differenze estetiche rispetto al modello Top di gamma stanno nella cornice che accompagna il dispositivo che risulta essere leggermente più tonda e nel sensore della fotocamera che ha un design leggermente diverso.

Il dispositivo adotta nella parte anteriore un vetro di tipo Gorilla Glass che assicura un’ottima resistenza a graffi ed urti, noi vi consigliamo ugualmente l’utilizzo di una pellicola trasparente per preservare l’enorme display.

Sul retro troviamo una cover removibile realizzata in finta pelle arricchita con delle cuciture riprodotte in plastica, molto bello l’effetto ma soprattutto molto bello il feeling morbido al tatto.

Per quanto riguarda la costruzione Samsung ha fatto degli enormi passi in avanti, scordatevi tutti gli scriocchiolii che trovavamo nei precedenti modelli.

Hardware:

Samsung Galaxy Note 3 Neo adotta un display da 5,5 pollici di tipo Super Amoled con risoluzione di 1280 x 720 pixel e quindi HD (267 ppi), se da una parte dobbiamo ammettere che non abbiamo un pannello Full HD come praticamente tutti i Top di gamma del momento è anche vero che il display è molto bello, si vede discretamente alla luce del sole e soprattutto ha dei neri molto profondi.

Internamente troviamo un processore Hexa Core formato da un Quad Core Cortex A7 da 1,3 Ghz ed un Dual Core Cortex A15 da 1,7 Ghz, 2 GB di memoria RAM ed una GPU Mali T624, anche se il processore è molto strano dobbiamo ammettere che non è mai andato in crisi durante il nostro periodo di test.

Uno dei punti forti di tutta la serie Note è senza ombra di dubbio l’autonomia ed anche in questo caso dobbiamo ammettere che è così, la batteria removibile da 3100 mAh accoppiata al processore ed alla risoluzione del display ci permette di chiudere la giornata lavorativa senza alcun problema ed in alcuni casi di arrivare a sera con ancora il 20/30 percento di autonomia residua.

Nella parte anteriore troviamo una fotocamera da 2 megapixel che registra video in Full HD mentre sul retro il sensore è da 8 megapixel, ottime le immagini catturate dal dispositivo ed incredibile l’audio registrato nei video anche se i colori sono leggermente troppo saturi.

Software:

Android è presente nella versione 4.3 Jelly Bean e presto aggiornabile alla versione 4.4.2 Kit Kat, il dispositivo ha praticamente tutto quello che troviamo sul nuovo Samsung Galaxy Note 3 a partire dalle funzioni per la S-Pen per non parlare poi dello scorrimento delle pagine con gli occhi e molto altro ancora.

A dir la verità era da parecchi dispositivi che il sottoscritto non toccava la Touch Wiz UI e sinceramente il lavoro svolto dall’azienda si sente, l’interfaccia gira fluida sempre.

Modulo telefonico:

Abbiamo elencato moltissime caratteristiche “smart” ma non dimentichiamoci che stiamo parlando principalmente di un telefono, il dispositivo ha una ricezione sopra la media e durante i nostri test non ci ha lasciato praticamente mai senza campo.

Importante sottolineare che la versione destinata al mercato Italiano che stiamo testando noi è provvista nativamente della connettività 4G LTE.

Punti deboli:

Fino a questo punto della recensione abbiamo parlato solo positivamente del dispositivo ma quali sono i suoi punti deboli?

Il primo su tutti è il prezzo ufficiale di 599 euro che purtroppo rende poco appetibile il prodotto in quanto alla stessa cifra si trova già il modello superiore Note 3 nelle varie catene d’elettronica.

Se siete interessati all’acquisto del prodotto vi consigliamo di fare una ricerca online in quanto diversi Store propongono il device nella versione Italiana a circa 370 euro che a quel punto rendono appetibile il device.

Altro punto debole sono sicuramente le dimensioni in quanto 5,5 pollici potrebbero davvero essere un problema per chi ha delle mani piccole o per chi non vuole grandi ingombri nelle tasche, vi consigliamo prima di acquistarlo di andarlo a vedere e provare in un negozio fisico.

Vi lasciamo ora alla video recensione finale del prodotto, buona visione!

Samsung Galaxy Note 3 Neo LTE, video recensione e conclusioni finali


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?