Samsung annuncia Exynos 5430 basato su processo 20nm

 

Samsung ha annunciato il nuovo chipset Exynos 5430, la prima SoC basata sul processo costruttivo a 20nm

Scritto da Simone Ziggiotto il 14/08/14 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2014

 

Samsung annuncia Exynos 5430 basato su processo 20nm

Samsung ha annunciato il nuovo chipset Exynos 5430, la prima SoC basata sul processo costruttivo a 20nm. Ci sono due processori quad-core, Cortex-A15 con clock fino a 1.8GHz e Cortex-A7 con clock a 1.3GHz e GPU ARM Mali-T628 MP6 con clock a 533MHz.

Insieme con il Galaxy Alpha, Samsung ha annunciato anche il nuovo chipset Exynos 5430. E' la prima SoC per smartphone da qualsiasi produttore a basarsi sul processo costruttivo a 20nm. La caratteristica principale qui è ovviamente la tecnologia di processo a 20nm. La riduzione delle dimensioni del die (la sottile piastrina di materiale semiconduttore sulla quale è stato realizzato il circuito elettronico del circuito integrato) rende il chip più efficiente, riducendo così il consumo di energia.

Il termine "20 nm" indica la dimensione media del gate di ogni singolo transistor. Per avere un'idea di cosa voglia dire "20 nm" basti considerare che il virus dell'HIV è grande circa 120 nm, un globulo rosso umano circa 6000-8000 nm e un capello quasi 80000 nm.

Oltre a questo, non ci sono enormi miglioramenti sul lato CPU e GPU. Il 5430 utilizza ancora la configurazione big.LITTLE di ARM, con una combinazione di un processore quad-core Cortex-A15 con clock fino a 1.8GHz e quad-core Cortex-A7 con clock a 1.3GHz. Tutti i nuclei possono essere attivi contemporaneamente sul Galaxy Alpha per ottenere il massimo della potenza del chipset.

Sul lato GPU, siamo ancora di fronte ad un processore grafico ARM Mali-T628 MP6 con clock a 533MHz. La GPU è in grado di scalare le immagini fino a risoluzione WQHD (2560 x 1440) e a risoluzione WQXGA (2560 x 1600).

Exynos 5430 ha anche un Multi Format Codec con decodificatore di H.265, dual ISP e un co-processore separato chiamato Seiren per la decodifica dell'audio.

Ci sono anche altre tecnologie contenute nel chip per ridurne il consumo di energia, tra cui Mobile Image Compression e la tecnologia Adaptive Hibernation Display, che fa risparmiare energia durante il refresh dello schermo.

L'Exynos 5430 farà la sua prima apparizione sul Galaxy Alpha. Non sappiamo in quali altri smartphone arriverà in futuro.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?