Samsung APS-C CMOS da 28 Mpx, primo sensore di immagini per fotocamere

 

Samsung ha lanciato il nuovo sensore di immagini APS-C CMOS da 28-megapixel per fotocamere digitali

Scritto da Simone Ziggiotto il 23/09/14 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2014

 

Samsung APS-C CMOS da 28 Mpx, primo sensore di immagini per fotocamere

Samsung ha lanciato il nuovo sensore di immagini APS-C CMOS da 28-megapixel per fotocamere digitali.

Prodotto in serie, il nuovo sensore S5KVB2 è presente all’interno del sistema della nuova NX1, la nuova fotocamera professionale appena presentata a Photokina 2014, la principale fiera del settore che si tiene a Colonia ogni due anni. NX1 è l'ultima fotocamera nata nella famiglia NX di Samsung, che vanta il migliore scatto continuo AF 15 FPS della categoria, un unico sistema Auto Focus III con 205 punti di rilevamento di fase AF e il sensore 28MP APS-C BSI CMOS.

Advanced Photo System type-C (APS-C) è approssimativamente equivalente a 25.1 × 16.7 mm, in un rapporto tra le due dimensioni di 3:2. Utilizzando la tecnologia dei pixel BSI (Back Side Illumination), il nuovo sensore S5KVB2 è in grado di assorbire un’elevata quantità di luce e di garantire quindi delle immagini di alta qualità.

Sfruttando il processore da 65 nanometri (nm) in rame a bassa potenza è possibile ottimizzare il consumo energetico senza impattare la resa delle immagini.

Il nuovo S5KVB2 è il primo sensore di immagini APS-C ad avere pixel retroilluminati (BSI). La struttura BSI muove lo strato di metallo nella parte posteriore del fotodiodo per ridurre la perdita di luminosità e garantire immagini più nitide e dettagliate se confrontate con quelle ottenute da pixel ad illuminazione frontale (FSI).

Il sensore ha un layout in metallo per il cablaggio ottimizzato e, muovendo il fotodiodo, assicura una elevata velocità durante lo scatto diminuendo sensibilmente anche il rumore casuale.

Grazie al sensore S5KVB2 si possono inoltre registrare video 30fps (il registratore di immagini è di 6,512x3,663 30fps o Full-HD 120fps) con risoluzione Ultra HD e con il processore da 65 nanometri (nm) in rame a bassa potenza si ottengono immagini molto più nitide rispetto ai normali sensori in alluminio da 180 nm; il rame consuma infatti meno energia e ha una minore quantità di emissioni termiche.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?