Samsung Galaxy Note 4: vendite anticipate per contrastare iPhone 6 Plus

 

Apple con i nuovi Apple iPhone 6 ed Apple iPhone 6 Plus sta riscuotendo un successo incredibile e Samsung non vuole di certo restare a guardare, l’azienda è pronta ad anticipare l’uscita del Phablet Samsung Galaxy Note 4 per contrastare le vendite della casa di Cupertino

Scritto da Pietro Oliveri il 28/09/14 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2014

 

Samsung Galaxy Note 4: vendite anticipate per contrastare iPhone 6 Plus

Apple con i nuovi Apple iPhone 6 ed Apple iPhone 6 Plus sta riscuotendo un successo incredibile e Samsung non vuole di certo restare a guardare, l’azienda è pronta ad anticipare l’uscita del Phablet Samsung Galaxy Note 4 per contrastare le vendite della casa di Cupertino.

Apple entra quest’anno nel mondo dei dispositivi con display da 5,5 pollici in poi denominati “Phablet” e Samsung forse non si aspettava una risposta così positiva da parte degli utenti dato che le due versioni di iPhone 6 non sono ancora disponibili in tutto il mondo ma hanno già superato quota 10 milioni di pezzi venduti.

La famiglia Galaxy Note è l’attuale brand di riferimento della categoria, Samsung ha saputo creare una nuova tipologia di dispositivi ma soprattutto è riuscita ad integrare un pennino (S-Pen) in grado di semplificare molte operazioni quotidiane grazie ad un software studiato specificamente per l’accessorio.

Samsung Galaxy Note 4, almeno 30.000 unita' vendute in Corea

La nuova generazione di iPhone è un successo e Samsung, preoccupata, è corsa ai ripari anticipando la messa in vendita, ma solo in Corea, di Galaxy Note 4. E' stato registrato il tutto esaurito, è vero, ma le unità vendute sono 30 mila.

Alcuni giorni fa, spaventata dalle cifre di vendita degli Apple iPhone 6 e iPhone 6 Plus, Samsung ha deciso di anticipare, solo in Corea, l'inizio delle vendite del suo phablet di punta. Galaxy Note 4 è arrivato nei negozi ieri, venerdì, e secondo quanto evidenziato da ZDNet Korea (via BGR), in poche ore c'è stato il tutto esaurito. Il numero delle unità vendute è tutto fuorchè esaltante.

La società coreana ha comunicato che con il nuovo GNote l'obbiettivo è superare le cifre ottenute da Galaxy Note 3. Ciò significa raggiungere le 15 milioni di unità.

30 mila è ben poca cosa a confronto, ma il numero è stato limitato dall'esigua quantità di terminali al momento disponibili. I dispositivi sono stati offerti dagli operatori locali SK Telecom, KT e LG U+; ciascuno di essi, preso in contropiede, aveva a disposizione circa 10.000 pezzi.

ZDNet inoltre ha evidenziato che curiosamente sono cominciate le vendite anche in Cina, mercato nel quale i due iPhone 6 devono ancora esordire. Ma per ora non si sa nulla sui quantitativi venduti.

Nel primo fine settimana Apple ha venduto 10 milioni di iPhone 6 (leggi: "Apple ha venduto 10 milioni di iPhone 6, nuovo record").

Samsung Galaxy Note 4, problemi di produzione: ecco il Gapgate

Se per Apple iPhone 6 Plus da qualche giorno è emerso il 'bendgate', su Samsung Galaxy Note 4 è arrivata l'infelice novità del 'gapgate'.
'Gap' significa, spazio, fessura (o distacco, quando per esempio si parla dell'ordine di arrivo in Formula 1). 'Gate' invece è il secondo elemento delle parole composte che in americano indicano uno scandalo - per esempio Watergate - e che corrisponde all'italiano "poli" - tangentopoli, calciopoli o vallettopoli. A fare 1+1 non ci vuole molto, giunti a questo punto.
 
Nell'ultimo araldo della famiglia Galaxy Note è stata individuata una fessura inopportuna tra il bordo dello schermo e la cornice del telefono. Ciò può essere imputato a un errore di fabbricazione. Con appena 30.000 GNote 4 venduti finora (leggi: "Samsung Galaxy Note 4, almeno 30.000 unita' vendute in Corea"), il problema nelle prossime unità dvrebbe sparire.
 
Secondo quanto riportato dalla rivista della Corea del Sud IT Today (via BGR), lo spazio tra schermo e cornice, come si può vedere dall'immagine di copertina, è abbastanza ampio da riuscire a inserirci una carta di credito. Molto strano, se si pensa che solitamente le aziende che assemblano il prodotto sono in grado di lavorare su misure dell'ordine della frazione del millimetro.
 
La notizia non sarebbe affatto buona se si fosse tra coloro che hanno appena speso 700 euro per assicurarsi il phablet. Questo 'scandalo' è stato bollato gapgate, in risposta al 'bendgate' che ha colpito la nuova generazione di iPhone (per un approfondimento, leggi "Dopo iPhone 6 Plus, scopriamo se HTC One M8, Moto X 2014 e altri si Piegano [Video]").

Samsung: 4 milioni di Galaxy Note 4 venduti nel primo mese
 
Samsung nel primo mese di disponibilità ha venduto 4,5 milioni di Galaxy Note 4 in tutto il mondo, secondo una stima dei media coreani.

Secondo la fonte coreana News1, il Samsung Galaxy Note 4 ha raggiunto quota 4,5 milioni di unità vendute a livello mondiale circa un mese dopo il suo lancio (26 settembre). 

E' un risultato un po' inferiore rispetto alle 5 milioni di unità del suo predecessore vendute nel suo primo mese, ma il Galaxy Note 3 al debutto è stato reso disponibile in più mercati.
Il Galaxy Note 4 ha debuttato prima in Corea del Sud e in Cina e poi la disponibilità è stata ampliata nelle settimane successive.

Il phablet è poi giunto negli Stati Uniti solo di recente. Il phablet ha poi ritardato in alcuni mercati come nel Regno Unito e in India, dove le vendite sono iniziate una settimana fa. Per quanto riguarda la Cina, Samsung ha iniziato a vendere le varianti con supporto dual-SIM solo un paio di giorni fa.

 

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?