Usa, 53 milioni di indirizzi mail rubati da hacker

 

Un'indagine sul caso di attacco di hacking contro Home Depot rivela che non solo milioni di numeri di carte di credito sono stati rubati, ma anche milioni di indirizzi e-mail

Scritto da Simone Ziggiotto il 07/11/14 | Pubblicata in Samsung | Archivio 2014

 

Usa, 53 milioni di indirizzi mail rubati da hacker

Un'indagine sul caso di attacco di hacking contro Home Depot rivela che non solo milioni di numeri di carte di credito sono stati rubati, ma anche milioni di indirizzi e-mail.

Insieme con i 56 milioni di numeri di carte di credito rubate da Home Depot - colosso prodotti per la casa - all'inizio di quest'anno, gli investigatori hanno detto Giovedi che sono stati presi anche più di 53 milioni di indirizzi e-mail. Una indagine congiunta delle forze dell'ordine, rappresentanti di Home Depot e analisti di sicurezza indipendenti, hanno rilevato che niente "password, informazioni sulla carta di pagamento o altre informazioni personali sensibili" sono contenute nei file rubati che contenevano gli indirizzi di posta elettronica del cliente.

La relazione dell'indagine dettaglia poi come si è verificata la violazione. Nel rapporto si legge che gli aggressori hanno utilizzato le credenziali di log-in rubate da un fornitore di Home Depot per accedere alla rete interna aziendale e installare il software dannoso che ha poi permesso di prelevare i dati sensibili degli utenti. Il software dannoso, attivato sulla rete di Home Depot tra aprile e settembre di quest'anno, è stato rimosso. Home Depot ha detto che a seguito della violazione ha aggiunto maggiori controlli di sicurezza per i suoi sistemi di pagamento con carta di credito.

La società ha contattato i proprietari americani e canadesi degli indirizzi di posta elettronica interessati, anche se non vi era alcun obbligo giuridico in tal senso. Home Depot ha detto che ha emesso l'avviso nella speranza di impedire ai propri clienti di cadere vittima di attacchi di phishing, una consuetudine degli hacker quando vengono rubati degli indirizzi e-mail.

Home Depot ha detto che non si aspetta ulteriori aggiornamenti sulla vicenda.

La violazione dei server di Home Depot fa parte di una lunga serie di attacchi contro grandi catene di vendita al dettaglio e di ristorazione degli Stati Uniti. L'anno scorso, degli hacker hanno rubato circa 40 milioni di numeri di carte di credito e le informazioni personali di altri 70 milioni di persone. La catena di negozi Michaels Stores, i grandi magazzini Neiman Marcus e la catena di ristoranti di PF Chang hanno annunciato quest'anno che i loro server sono stati violati.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?