Eolico: Italia al settimo posto, ma dobbiamo tornare a crescere

 

In occasione della Giornata Mondiale del Vento 2014, pubblichiamo volentieri questa notizia, per quanto poco in linea con il tema della telefonia mobile

Scritto da Redazione il 15/06/14 | Pubblicata in Scienze | Archivio 2014

 

Eolico: Italia al settimo posto, ma dobbiamo tornare a crescere

In occasione della Giornata Mondiale del Vento 2014, pubblichiamo volentieri questa notizia, per quanto poco in linea con il tema della telefonia mobile.

Il nostro paese si classifica in settima posizone per potenza installata, dopo Cina, Stati Uniti, Germania, Spagna, India e Gran Bretagna.

Si tratta però di un piccolo tesoretto che ora si sta via via indebolendo, dovuto al forte rallentamento delle nuove installazioni, tanto che nel 2013 si è registrato un calo di investimenti pari al 75% rispetto al 2012.

Le installazioni portate al termine nel 2013, hanno aumentato la nostra potenza disponibile di circa 0.4 GW (1,2 GW nel 2012), portando cosi il totale a disposizione a circa 8.6 GW.

L'industria eolica è una delle più solide del segmento Green, con una media di 3,5 miliardi di euro di investimenti, 34.000 addetti per un potenziale stimato entro il 2020, di circa 76.500 occupati se si centrasse l'obiettivo del 27% di rinnovabile, 96.000 occupati per il 30% e 105.200 occupati per il 45%.

L'eolico incide nella produzione di energia da fonti rinnovabili in Italia, pari a 109 THW, per il 13,7%, una quota ancora ridotta soprattutto per i grandi passi avanti fatti dal fotovoltaico che tra evoluzione tecnologica e incentivi ha fatto enormi passi avanti.

Nel 2013, in tutto il mondo, sono state installate turbine per una potenza di circa 317.581 MW, dei quali 120.968 in Europa.

La distribuzione delle turbine in Italia non è molto omogenea e si concentra al Sud, tanto che le principali regioni sono Puglia, Sicilia, Campania, Sardegna e Calabria.

A livello Europeo, l'Italia non è messa proprio bene con i suoi 8.551 MW di potenza installata.

Davanti a noi, Germania con 33.730 MW di potenza installata, Spagna a quota 22.959, Regno Unito a quota 10.531 MW. Superiamo di un soffio solo la Francia, ferma a quota 8254 MW.

Le rinnovabili in Italia per produzione di energia elettrica

Prendendo i dati del 2012, la potenza Green in Italia vede l'Idroelettrico in testa con 41.940 GWh prodotti, grazie soprattutto al fatto di essere piuttosto costante. 18.800 i GWH prodotti dagl impianti solari, 13.900 GWH dagli impianti eolici, 12.250 dalle biomasse e 5.570 dalla Geotermia.

L'Energia verde continua a crescere, con una quota sul mercato , come segnalato dalla Borsa Elettrica, pari al 55% del totale.

Ti consiglio di leggere anche l'articolo su : Ivanpah Solar: A Las Vegas Centrale solare termica da 392 MW

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?