Pebble Steel Smartwatch, la nostra prova

 

Dopo aver visto il nostro video unboxing di Pebble Steel passiamo alla video recensione finale del prodotto che abbiamo testato intensamente per circa 15 giorni

Scritto da Pietro Oliveri il 25/03/14 | Pubblicata in Smartwatch | Archivio 2014

 

Pebble Steel Smartwatch, la nostra prova

Dopo aver visto il nostro video unboxing di Pebble Steel passiamo alla video recensione finale del prodotto che abbiamo testato intensamente per circa 15 giorni.

Hardware:

Il dispositivo adotta un display da 1,26 pollici con risoluzione di 144 x 168 pixel di tipo e-ink ovvero ad inchiostro digitale.

Il display è lo stesso del primo modello e restituisce un’incredibile visibilità sotto la luce del sole mentre per gli ambienti poco illuminati abbiamo l’assistenza della retro-illuminazione.

Il dispositivo adotta un processore sulla carta ridicolo ma che riesce a gestire il nostro Smartwatch senza il minimo rallentamento, si tratta di un ARM Cortex M3 che lavora ad 80 mHz.

Pebble Smartwatch risulta essere completamente impermeabile fino a 5 ATM questo significa che potete farvi la doccia oppure il bagno senza alcun problema ma non effettuare immersioni in profondità.

Differenze rispetto alla prima versione:

Pebble Steel si differenzia dal modello “standard” per cinque principali caratteristiche:
• Dimensioni più contenute che ora misurano 46 x 34 x 10,5 millimetri e 56 grammi che diventano 98 con il cinturino in metallo
Vetro Gorilla Glass per la parte anteriore e non più plastica
LED RGB utile solo quando inseriamo in carica il nostro Smartwatch in quando ci notifica quando la batteria è carica
• Materiali più nobili che comprendono una cassa totalmente in acciaio e due cinturini inclusi nella confezione (uno in pelle ed uno in acciaio)
• Memoria interna leggermente maggiore che ci consente di installare fino a otto applicazioni o skin

Software:

Pebble adotta un sistema operativo semplicissimo che viene gestito dai pulsanti fisici posti nei lati dello Smartwatch.

Raramente dobbiamo ammettere che il device ha subito un riavvio che tra l’altro si completa in poco più di tre secondi.

Pebble Steel si interfaccia con il nostro Smartphone Android o IOS attraverso l’applicazione gratuita disponibile nel Google Play Store che tra l’altro adesso integra anche uno store proprietario di applicazioni e skin per il nostro orologio.

Noi abbiamo eseguito i test attraverso il nostro Lg G2 che, come saprete, adotta il sistema operativo Android e purtroppo siamo rimasti totalmente delusi dall’applicazione ufficiale che crasha, non carica le applicazioni e soprattutto ci notifica sempre che il dispositivo è disconnesso anche quando in realtà riceviamo perfettamente le notifiche.

A cosa serve Pebble Steel?

Il dispositivo ha la principale funzione di notificare tutto ciò che accade sul nostro Smartphone, ovviamente leggere una mail su un display così piccolo non è il massimo per la vista ma guardate il lato positivo se la mail non vi interessa potrete non prendere il telefono dalla vostra tasca.

Pebble Steel comunque non è solo notifiche in quanto stanno iniziando ad arrivare i primi giochi e soprattutto le prime applicazioni davvero utili come per esempio alcune per monitorare le nostre attività sportive oppure ancora NavME che ci permette di visualizzare le indicazioni del nostro navigatore Google Maps direttamente sul polso.

Conclusioni finali:

Pebble Steel ci ha soddisfatto ma dobbiamo ammettere che l’applicazione ha bisogno ancora di molto lavoro, il funzionamento comunque anche con Android è perfetto.

Il dispositivo rimarrà nostro fedele compagno perchè praticamente non riusciamo più a farne a meno, tra l’altro non vi abbiamo menzionato l’autonomia che varia da 4 a 7 giorni in base al vostro utilizzo.

Se volete acquistare Pebble Steel potete farlo attraverso il sito ufficiale al seguente indirizzo, il prezzo è di circa 180 euro (249 dollari) a cui vanno aggiunti circa 17 euro per la spedizione con corriere DHL che vi consigliamo e 62 euro di dazi doganali.

Il precedente modello costa invece 149 euro e vi assicuriamo che nonostante i materiali meno nobili restituisce la stessa esperienza d’uso in una veste però molto meno elegante.

Vi lasciamo ora alla nostra video recensione finale ricordandovi che al seguente indirizzo trovate anche quella del primo modello, buona visione!

Pebble Steel Smartwatch, la nostra prova


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?