Facebook: uomo intenta causa per 84 percento della proprieta'

 

Nuove grane in vista per Facebook, uno dei più popolari (e il più popoloso) social network al mondo

Scritto da Maurizio Giaretta il 14/07/10 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2010

 

Nuove grane in vista per Facebook, uno dei più popolari (e il più popoloso) social network al mondo. A dar battaglia al fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, è saltato fuori un certo Paul Ceglia.

Ceglia, web designer, in data 30 Giugno ha fatto causa all'attuale CEO di Facebook sostenendo di aver stipulato un contratto che gli darebbe diritto a possedere precisamente l'84% dell'azienda.

Appena appresa la notizia, Mark Zuckerberg ha - naturalmente - smentito le accuse.

Il contratto sarebbe stato siglato nel 2003 e, secondo i termini previsti, Ceglia avrebbe dovuto versare una quota di 1.000 dollari per la costruzione del sito, che gli avrebbe fatto detenere il 50% della proprietà. A questa percentuale si deve aggiungere un 1% ogni giorno successivo al 1 Gennaio 2004, fino a che il sito non sarebbe stato completato. Ecco dunque come si è arrivati a quota 84%.

Nonostante la stranezza dell'accusa, per ora ci asteniamo dal commentare la vicenda, poichè potrebbe essere tanto bizzarra quanto vera. Rimaniamo in attesa di nuovi sviluppi.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?