Myspace: Dopo i licenziamenti, ora la vendita

 

Myspace getta la spugna e si appresta a diventare un asset in uscita per Murdoch

Scritto da Redazione il 15/01/11 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2011

 
Myspace getta la spugna e si appresta a diventare un asset in uscita per Murdoch.

Dopo il drastico taglio di personale attuato dalla social network, che ha tagliato quasi il 46% del personale e chiuso uffici sparsi in mezza Europa, si arriva ora la notizia ufficiale che indica il social come in vendita al miglior offerente.

Il gruppo NewsCorp, che acquistò il Social nel 2008 per 580 milioni di dollari, preferisce ora farsi da parte e consegnare la piattaforma ad un nuovo investiore o addirittura tentare lo spin off, piuttosto difficile nel mercato attuale.


Il recente restyling della piattaforma ha consentito di recuperare una minima quota di utenti, troppo ridotta per sperare di recuperare terreno rispetto a Facebook.
La strada della complessità e multimedialità sembra non dare frutti interessanti rispetto alla soluzione spartana e semplice preferita da Facebook.

Myspace è giunto cosi al tramonto e salvo idee geniali sembra destinato all'oblio o, nella migliore delle ipotesi, a reinventarsi in altri campi di applicazione.

MySpace, dopo i licenziamenti News Corp pensa a disfarsene
 
A un giorno di distanza dall'annuncio di MySpace relativo a pesanti tagli del personale, News Corp ha cominciato a pensare a qualche modo per liberarsi del social network, ora in declino.
La portavoce Rosabel Tao ha affermato a Bloomberg "News Corp sta valutando alcune possibilità incluse la vendita e la fusione. Il processo è appena iniziato".
Il CEO di MySpace, Mike Jones, aveva annunciato poche ore prima "una significativa ristrutturazione aziendale che prevede il taglio del 47% del personale". I licenziamenti riguardano 500 dipendenti.
 
News Corp, la società del magnate Rupert Murdoch, ha acquistato MySpace nel 2005 per 580 milioni di dollari come parte dell'acquisto di Intermix. Il social network ha però cominciato man mano a perdere terreno nei confronti di Facebook e nemmeno il successivo restyling sembra essere riuscito a cambiare le sorti.
A Novembre News Corp aveva rivelato che i proventi trimestrali di MySpace erano calati di 70 milioni di dollari nei confronti dello stesso periodo dell'anno precedente.

MySpace, licenziati due terzi della forza lavoro

Sta per tramontare l'era di MySpace, probabilmente il primo grande social network di livello globale. Il sito di proprietà della News Corp di Robert Murdoch ha annunciato infatti il prossimo licenziamento di due terzi della forza lavoro e la chiusura di ben quattro uffici negli USA.
Il principale concorrente di MySpace è Facebook, che secondo le stime di comScore può contare sul doppio degli utenti.
 
La mancanza di nuove idee è stata il tallone di Achille di MySpace, che ad Aprile ha anche tentato di risollevare la situazione assumendo uno dei dirigenti proprio di Facebook, Van Natta. Quest'ultimo aveva sostituito il co-fondatore di MySpace Chris DeWolfe.
 
E' stato necessario presentare un nuovo piano aziendale che prevede uno staff di 150 addetti anzichè di 450. Inoltre gli uffici in Argentina, Brasile, Canada, Francia, India, Italia, Messico, Russia, Svezia e Spagna saranno tenuto sotto osservazione per una possibile riconsiderazione.
 
Completato il processo di transizione, i punti nevralgici di MySpace diventeranno gli uffici di Londra, Berlino e Sydney. MySpace in Cina e in Giappone non subiranno invece gli effetti del nuovo piano aziendale di News Corp.

Myspace svenduto per 35 milioni a Justin Timberlake

Acquisito 6 anni fa da News Corp di Murdoch per 580 milioni di dollari, l'ex astro nascente dei Social Network passa di mano come ultima spiaggia prima della probabile chiusura.

 Dopo un periodo travagliato e un restyling fallito, Myspace è stato svenduto letteralmente per la modifca cifra di 35 milioni di dollari e il 5% delle azioni a Specific Media LLC che annovera tra i soci il famoso cantante Justin Timberlake.

In passato Myspace aveva accettato di integrare alcune funzionalità di Facebook, evidenziando l'impotenza rispetto al più blasonato concorrente che, seppure partito in ritardo, è riuscito a conquistare lo scettro di Social Network più famoso al mondo.

I licenziamenti e il taglio di organico effettuato, che ha comportato una forte riduzione del personale europeo, non è servito a tenere in piedi Myspace.

L'attuale utilizzo del Social Network fa chiaramente intendere gli scarsi risultati ottenuti, visto che l'homepage appare come un collage di pubblicità.


 

Riuscirà Justin Timberlake a rilanciare Myspace in chiave musicale?

Murdoch su Twitter ammette: 'Abbiamo mandato in malora MySpace'

Rupert Murdoch ha voluto far chiarezza sulla cessione di MySpace. Con una nota sul suo profilo personale di Twitter, che può essere interpretata come un mea culpa, ha ammesso pubblicamente che sono stati commessi degli errori pesanti.
Probabilmente questo si sapeva già: basti pensare che il social network fu acquistato nel 2005 per 580 milioni di dollari e rivenduto lo scorso anno per 'appena' 35 milioni.
MySpace, ha scritto il magnate dell'informazione dal suo iPad, è stato letteralmente "mandato in malora in ogni modo possibile". Per prenderla confilosofia, almeno si spera che gli errori commessi possano servire in ottica futura "sono state imparate molte costose lezioni importanti".
 
"Many questions and jokes about MySpace. Simple answer - we screwed up in every way possible, learned lots of valuable expensive lessons"

Nonostante la svendita, nella classifica del 2011 di Nielsen riguardante i siti più visitati negli Stati Uniti il social network si è posizionato quinto.
Se 35 milioni sembrano pochi al cospetto dei 580 pagati sei anni fa, evidentemente Murdoch ha capito che aspettando le cose non avrebbero fatto altro che peggiorare. Il calo di popolarità di MySpace è inevitabilmente legato all'esplosione di Facebook e di Twitter.
Il tweet riporta la data del 13 Gennaio. Che ci sia da attendere qualche altra confessione anche in merito allo scandalo delle telefonate?

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?