Facebook Music Dashboard: le caratteristiche

 

Facebook sta per lanciare il proprio servizio che permette l'ascolto di musica in streaming senza lasciare la pagina del profilo sul social network

Scritto da Simone Ziggiotto il 20/06/11 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2011

 

FacebookFacebook sta per lanciare il proprio servizio che permette l'ascolto di musica in streaming senza lasciare la pagina del profilo sul social network.

Facebook sta per lanciarsi anche nel campo della musica con il progetto che sembra possa chiamarsi "Music dashboard".

Il servizio consiste nell'accesso ad un vasto archivio di brani musicali ascoltabili in streaming sul computer (chissà se verrà integrato anche negli smartphone) direttamente nel nostro account di Facebook.

A servizio avviato verrà aggiunto il nuovo pulsante "Musica" nella parte sinistra dove già troviamo 'gli amici', 'la bacheca', 'le foto', ecc. Premendo sul pulsante si aprirà una pagina con l'elenco degli ultimi brani ascoltati ed anche il numero delle volte che sono stati riprodotti.

Facebook Musica

Non finisce qui: nella parte inferiore della pagina dove già risiede la chat di Facebook comparirà il pulsante 'Play/Pause' con il quale sarà possibile avviare o interrompere la riproduzione di un brano, nonchè vedere il tempo trascorso e quello rimanente del medesimo.

Inutile dire che sarà possibile la condivisione dei brani musicali preferiti nella nostra bacheca, oltre che l'invio del link per l'ascolto ai nostri amici.

Possiamo dire che si tratti di un altro attacco contro Apple?

Non proprio, il servizio che Cupertino lancerà a breve (iCloud) è ben diverso dal progetto che sta mettendo in piedi Facebook. Il primo è un servizio di storage, ovvero un 'luogo' nel quale vengono fisicamente salvati i brani musicali, mentre il secondo si tratta di semplice streaming musicale.

L'annuncio del progetto da parte di Facebook dovrebbe essere nel prossimo mese di agosto, quando si terrà la f8 Developer Conference; mentre per il lancio vero e proprio del servizio si parla addirittura già dal settembre.

Tutto dipenderà dai tempi necessari a firmare gli accordi con i vari partners che metteranno a disposizione la propria musica.

Facebook, streaming musicale dal 22 Settembre

 
Facebook lancerà dal prossimo 22 Settembre il nuovo servizio di streaming musicale in occasione della conferenza degli sviluppatori F8 che si terrà a San Francisco.
Fonte della notizia è Jon Fortt, un reporter tecnologico per CNBC, il quale ha annunciato lo scorso mercoledi che Facebook potrebbe entrare nel mercato sempre più competitivo per la musica online.
 
"Il prossimo sarà un grande mese per la musica", Fortt ha detto nello show "Fast Money Halftime Report" di CNBC. "Ho sentito da chi ha familiarità con i piani di Facebook che l'azienda prevede di lanciare il suo nuovo progetto musicale in occasione della conferenza F8 il prossimo 22 settembre. Ora, sembra probabile che Facebook non ospiterà effettivamente la musica, ma sarà partner di aziende del campo musicale."
 
Facebook F8 2011
 
In seguito l'annuncio in televisione del reporter non ci sono state smentite o conferme circa la verità della dichiarazione.
 
Fortt ha inoltre pubblicato un post sul blog del sito web della CNBC affermando che Facebook non ha negoziato per diventare in realtà un rivenditore di musica vero e proprio, ma ha intenzione di creare un ambiente in cui terze parti di servizi musicali (come Pandora, Spotify, MOG e altri) sono in grado di offrire i loro prodotti.
 
Se Fortt ha detto la verità lo scopriremo solo il prossimo 22 settembre, giorno in cui Facebook svelerà (o meno) il suo progetto musicale. In ogni caso dal momento in cui verrà lanciato il servizio, piattaforme come PandoraSpotify MOG potranno raggiungere più utenti visto che Facebook conta circa 750 milioni di iscritti.
 
Facebook progetto musicale
 
Questa mossa che Facebook fa in campo della musica online aumenta la concorrenza con il rivale Google, dopo che quest'ultimo ha lanciato il suo software Google Music Beta lo scorso mese di maggio (per ora solo negli Stati Uniti).
Google Music Beta consente agli utenti di caricare le canzoni che già possiedono fisicamente nel proprio computer in the cloud (ovvero online) in modo da poter riprodurre i brani in streaming su Internet da qualsiasi terminale. Una cosa simile la conosciamo già grazie al servizio cloud di Amazon, oltre che all'imminente lancio di iCloud realizzato da Apple.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?